Il sindaco Miccoli: solo per precauzione

Tre casi di scabbia a Statte, scuole chiuse

Da ieri a martedì prossimo interventi di disinfestazione e pulizia in tutti gli istituti scolastici

Cronaca
Taranto martedì 25 febbraio 2014
di La Redazione
Una scuola di Statte
Una scuola di Statte © n.c.

STATTE - E’ allarme in città per la scabbia. Nell’ultimo fine settimana sono stati registrati tre casi. Uno acclarato e due sospetti.

La questione si fa ancora più grave perché vittime di questa patologia sono i più piccoli. Il caso giudicato certo dai medici dell’Asl si è verificato nella scuola elementare “Giovanni XXIII” dove a distanza di pochi giorni si è avuto un altro caso sospetto.

Stessa situazione nella scuola materna Madre Teresa di Calcutta.

La scabbia è un'infezione contagiosa della pelle che si verifica tra gli esseri umani e in altri animali. È stata classificata dalla Organizzazione Mondiale della Sanità come una patologia legata all'acqua. È causata da un parassita molto piccolo e di solito non direttamente visibile, l'acaro Sarcoptes scabiei, che si inocula sotto la pelle del soggetto colpito, provocando un intenso prurito allergico.

La malattia può essere trasmessa da oggetti, ma più spesso dal contatto diretto pelle-pelle, con un elevato rischio dopo un contatto prolungato. L'infezioni iniziale richiede da quattro a sei settimane per diventare sintomatica.

Una patologia che mai prima d’ora si era verificata a Statte e che ha chiaramente messo in allarme le famiglie. A tal proposito per tranquillizzare la comunità e per cercare di arginare il fenomeno l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Angelo Miccoli ha deciso, anche su prescrizione dell’Asl, di provvedere alla chiusura delle scuole cittadine per poter eseguire interventi di pulizia e disinfestazione.

La scuola materna Madre Teresa di Calcutta e la scuola elementare “Giovanni XXIII” sono chiuse da ieri. I cancelli si riapriranno giovedì. Oggi e domani, invece, resta chiusa la scuola materna Girotondo di via Bainsizza dove, seppure non si è verificato alcun caso, è luogo in cui si effettuano laboratori extrascolastici e quindi è possibile che il batterio si sia diffuso.

Ma l’ordinanza del sindaco di chiusura delle scuole interesserà anche gli altri istituti. Nei giorni 3 e 4 marzo, in occasione delle festività di carnevale resteranno chiuse la “Leonardo da Vinci” e la “Borsellino” per effettuare la disinfestazione. “Non era obbligatorio intervenire - spiega il sindaco Miccoli - ma abbiamo preferito agire per prevenire ulteriori casi”.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette