Social

Taranto - sabato 18 febbraio 2017 Cronaca

Il fatto

Bomba nella notte al centro scommesse

Attentato dinamitardo. Si indaga su più fronti

Bomba al centro scommesse di Massafra © Tbs
di La Redazione

Messaggio con l’esplosivo al titolare di un centro scommesse.

Aveva aperto i battenti da meno di una settimana il locale situato in via Colonnello Scarano a Massafra preso di mira la scorsa notte dagli attentatori. Una bomba di medio potenziale è stata piazzata e fatta esplodere prima dell’una davanti alla saracinesca dell’attività commerciale. La deflagrazione è stata udita in tutta la zona. Danneggiata la saracinesca, distrutta l’insegna. Danni anche a due macchine parcheggiate in strada. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Massafra i quali hanno avviato le indagini per identificare gli autori dell’attentato e per accertare il movente. S’indaga a 360 gradi.

Il titolare del centro scommesse è stato già ascoltato dagli investigatori e avrebbe dichiarato di non aver ricevuto minacce, nè richieste estorsive. Meno di una settimana fa a Taranto una bomba aveva devastato un supermercato. L’attentato sempre all’una di notte. Sul posto vigili del fuoco e i poliziotti della Squadra Volante. Le indagini sono condotte dagli investigatori della Squadra Mobile.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo