Utile netto di 3.5 milioni

Bcc San Marzano, bilancio ok

I vertici: «Premiata una sana gestione»

Cronaca
Taranto lunedì 20 marzo 2017
di La Redazione
La Bcc di San Marzano di San Giuseppe © Tbs

S.MARZANO DI S. GIUSEPPE - Approvato dal Consiglio di Amministrazione della BCC San Marzano il bilancio 2016.

Numeri positivi che confermano il trend di crescita dell’istituto di credito, superando brillantemente il suo sessantesimo anno di attività. L’esercizio si chiude con un utile netto di 3,5 milioni di euro, posizionando la Banca tra le prime in Puglia per redditività. A questo proposito, nell’assemblea dei soci sarà proposta la distribuzione di un dividendo del 3% sul capitale versato.

Significativa è anche la solidità patrimoniale, come dimostra il CET1 – l’indicatore per eccellenza dello stato di salute della banca - che al 31/12 si attesta al 21,7%, notevolmente al di sopra della soglia minima imposta dalla Bce (pari al 10,5%), come anche della media delle banche nazionali (pari al 12,4% a Giugno 2016). Si rafforza altresì il patrimonio netto, che sale a 49,445 milioni di euro (+ 2,45 % rispetto all’esercizio precedente). In aumento il numero dei soci pari a 2577. La BCC San Marzano, dunque, guarda al futuro con ottimismo, registrando dati importanti anche sul fronte dell’operatività. La raccolta complessiva si attesta a 482,228 milioni di euro. Lato impieghi si consolida l’azione mirata al sostegno delle famiglie e delle imprese del territorio, grazie all’apporto dei finanziamenti concessi che si allineano al 2015 raggiungendo quota 213,182 milioni di euro.

Positiva è la contrazione dei costi operativi che scendono dell’1,4% rispetto al 2015, frutto di un efficace processo di efficientamento e razionalizzazione complessiva della struttura. “In un clima di incertezza come quello che continua a vivere l’economia italiana e soprattutto in una fase di profondi mutamenti di scenario per il mondo del Credito Cooperativo – ha dichiarato il Presidente Francesco Cavallo - non possiamo che essere soddisfatti per il lavoro svolto. Questi numeri testimoniano la sana e prudente gestione di una banca solida e fortemente radicata nel territorio di appartenenza. Continueremo a valorizzare i nostri asset strategici mantenendo il giusto equilibrio tra gli sviluppi offerti dall’innovazione e la relazione con il cliente basata sulla trasparenza, l’informazione e la fiducia”.

Riferimento attivo per la comunità locale, la BCC San Marzano si conferma tra le realtà più virtuose del sistema bancario nel Mezzogiorno con 10 filiali, un centro direzionale all’avanguardia, 115 dipendenti e circa 25.000 clienti. Per il Direttore Generale Emanuele di Palma “nonostante il difficile contesto in cui operiamo e le sfide poste dalla riforma in corso di attuazione, la nostra banca continua a perseguire gli obiettivi prioritari della tutela del risparmio e dell’alto standard di qualità del credito. Abbiamo chiuso il 2016 con un bilancio che da un lato conferma la mutualità prevalente del nostro istituto impiegando le risorse laddove le raccoglie, e dall’altro premia la strategia competitiva messa in campo che privilegia sia la consulenza - con la specializzazione dei nostri operatori - sia la multicanalità - con gli investimenti nella Banca Online”. Il Consiglio di Amministrazione ha anche deliberato all’unanimità l’adesione al costituendo “Credito Cooperativo Italiano” capeggiato dalla trentina Cassa Centrale Banca.

“Siamo convinti – dichiara il Presidente Cavallo - che questo sia il percorso da intraprendere. E’ il primo passo di un processo importante che vedrà la nostra realtà confrontarsi in un contesto di caratura nazionale. Questo ci consentirà di usufruire di importanti economie di scala derivanti da una razionalizzazione dell’intera rete a beneficio di una migliore qualità dell’offerta”. Il Direttore Generale di Palma Emanuele di Palma sottolinea l’impegno della banca ad “affrontare questa nuova sfida con grande determinazione. Cercheremo di dare il nostro contributo per contare, a conclusione della riforma, su una banca più solida, più efficiente, più tecnologica e sempre più vicina alle esigenze dei nostri clienti con una struttura in grado di competere a livello internazionale”.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette