Il fatto

Armi da guerra ritrovate ai Tamburi

Una mitragliatrice nascosta tra i cespugli

Cronaca
Taranto giovedì 20 aprile 2017
di La Redazione
Le armi da guerra recuperate dalla Polizia © Tbs
Armi da guerra abbandonate in un cespuglio di via Ariosto, nel rione Tamburi. Un fucile mitragliatore, un fucile e una pistola a tamburo sono stati sequestrati dai poliziotti della Squadra Mobile. Anche se risalente alla prima guerra mondiale il fucile mitragliatore è perfettamente funzionante. In queste ore gli investigatori della questura indagano per identificare le persone che avevano in custodia le armi. Dovranno accertare si tratti di collezionisti o di esponenti della mala locale. Il rinvenimento nel pomeriggio di ieri, durante un mirato servizio eseguito in una pinetina situata all’ingresso di via Ariosto. Le armi erano ricoperte da un telo di plastica. Dopo alcune ore la polizia ha denunciato due persone scoperte a trafugare reperti archeologici. Intorno all’una della scorsa notte, grazie alla segnalazione di un cittadino alla sala operativa della questura , gli agenti della Volante, hanno sorpreso in via Calabria all’interno di un esercizio commerciale in ristrutturazione, due persone che dopo aver divelto il lucchetto della saracinesca erano scese attraverso una scala nei locali sotterranei per trafugare alcune reperti archeologici venuti alla luce nel corso dei lavori di rifacimento del negozio. I due, nascosti dietro un muro divisorio, sono stati trovati in possesso di un borsone con all’interno attrezzi in uso ai “tombaroli”. Entrambi tarantini di 51 e 47 anni sono stati denunciati in stato di libertà per tentato furto aggravato.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette