Le indagini

Omicidio della bracciante, fermato il convivente

E' accusato di omicidio volontario e sequestro di persona

Cronaca
Taranto martedì 18 luglio 2017
di La Redazione
La casa dove è stato trovato il corpo della bracciante rumena
La casa dove è stato trovato il corpo della bracciante rumena © Tbs

Al termine di un’intensa e rapida attività investigativa avviata a seguito del ritrovamento avvenuto lo scorso 14 luglio del corpo della 46enne bracciante rumena Violeta Marina Carabineru, all'interno di un’abitazione del centro storico di Massafra, i militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto e del N.O.R. della Compagnia di Massafra hanno sottoposto a fermo un 40enne.

Si tratta del compagno convivente della donna, accusato di omicidio volontario, violazione di domicilio, lesioni personali, sequestro di persona e porto e detenzione di armi.

Tutti i particolari nell'edizione di oggi di Taranto Buonasera in distribuzione a partire dalle 16.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette