Il ricordo

Un vero uomo delle Istituzioni

La scomparsa del colonnello Enzo Dibattista

Cronaca
Taranto giovedì 12 ottobre 2017
di La Redazione
Il colonnello Vincenzo Dibattista in una foto di alcuni anni fa
Il colonnello Vincenzo Dibattista in una foto di alcuni anni fa © Tbs
È stato un esempio di uomo delle istituzioni, nel senso più alto del termine. È stato uno straordinario esempio di difensore della legalità e dell’onorabilità della divisa che indossava.

Il colonnello Vincenzo Dibattista se n’è andato dopo una malattia che non gli ha lasciato scampo. Aveva 76 anni.
Per lunghi anni comandante della Polizia Municipale, aveva lasciato il Comune nel 2001, al culmine di vicissitudini che lo avevano provato come uomo e come lavoratore. Sì, perché Vincenzo (Enzo) Dibattista aveva saputo opporsi al delirio di onnipotenza di certa politica. Per questo, da comandante della Polizia Municipale, ebbe scontri durissimi sia con le amministrazioni Cito e De Cosmo sia, successivamente, con l’amministrazione Di Bello-Tucci. Scontri che produssero aspre battaglie nelle aule di giustizia. Battaglie che il colonnello seppe combattere fino in fondo a tutela della legalità e della propria dignità. Battaglie combattute a prezzo di enormi sofferenze umane e professionali, combattute spesso in solitudine o solo col sostegno dei pochi, nella politica come nel mondo dell’informazione, che in quegli anni seppero schierarsi al suo fianco.
«Un uomo generoso», è stato definito stamattina alle esequie che sono state celebrate alla Concattedrale. E la sua generosità Enzo l’aveva offerta alla comunità sia nel privato che nel suo ruolo di dirigente comunale.
A tributargli l’ultimo saluto c’erano il gonfalone del Comune e i “suoi” vigili con il picchetto d’onore della Polizia Locale, e l’attuale Comandante, Michele Matichecchia.
Assente la politica, fatta rara eccezione per qualche amministratore comunale di antica data. Un segno di come la politica abbia smarrito la memoria e il senso stesso delle Istituzioni. Quelle Istituzioni che Enzo Dibattista seppe rappresentare in modo alto come pochi negli anni in cui già si percepiva l’incedere di modalità che, nel tempo, hanno portato alla rottamazione di etica e valori. Il colonnello Enzo Dibattista di quei valori è stato uno degli ultimi baluardi. Gliene va reso merito e onore.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette