Il caso

Niente luce e gli studenti dell'Archimede fanno sciopero

Le lezioni erano riprese solo ieri. Ma restano irrisolti i problemi relativi ai black out che si registrano periodicamente

Cronaca
Taranto martedì 14 novembre 2017
di La Redazione
Black out, aule vuote da giorni all'Archimede
Black out, aule vuote da giorni all'Archimede © Tbs

Studenti dell’Archimede in sciopero.

Sebbene l’attività didattica sia ripresa ieri, lunedì 13, restano completamente irrisolti i problemi relativi ai black out che si registrano periodicamente nella scuola. L’ultimo, grave, dopo l’ultimo acquazzone che si è abbattuto sulla città nei giorni scorsi e che ha costretto studenti e docenti a saltare le lezioni per quasi una settimana. Il disagio dipende dalla presenza di una cabina Enel all’interno del plesso scolastico, in via Lago di Trasimeno.

Si tratta di una cabina interrata che serve sia la scuola che gli edifici circostanti. Bene, nei giorni di pioggia, il vano interrato si allaga sistematicamente facendo scattare il sistema di sicurezza con conseguente interruzione dell’erogazione dell’energia elettrica. Un problema annoso addebitabile all’Enel che, nonostante le sollecitazioni, non riesce a porvi rimedio. Sembra esistere un progetto per costruire una cabina in superficie, ma nulla si sa rispetto ai tempi di realizzazione. Chissà che non debba essere la Provincia – ente di competenza per le scuole secondarie – a far sentire con forza la sua voce all’Enel.

Negli ultimi giorni il vano allagato è stato svuotato dall’acqua piovuta con insistenza, ma una scuola cost retta a vivere in queste condizioni nel 2017 ricorda scenari da paesi sottosviluppati. Studenti e docenti meritano ben altro.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette