Il caso

Amianto a scuola, scatta l’allarme

Lama, sopralluoghi al plesso Ciclamini

Cronaca
Taranto mercoledì 15 novembre 2017
di La Redazione
Genitori e alunni davanti ai cancelli del plesso Ciclamini.
Genitori e alunni davanti ai cancelli del plesso Ciclamini. © Tbs

«A tutela della salute degli alunni e del personale operante nella scuola, si prega di dare seguito, con l’urgenza che il caso richiede, alla messa in sicurezza dei pilastrini mediante intervento di restauro, onde evitare l’eventuale dispersione di fibre nell’ambiente».

Dopo un sopralluogo all’interno della scuola materna ed elementare Ciclamini di Lama, per verificare la presenza di manufatti contenenti amianto, l’Asl ha prescirtto al Comune di avviare con urgenza le operazioni di messa in sicurezza. «Si è accertato che alcuni pannelli di rivestimento dei pilastrini interni alla scuola, realizzati in amianto, risultano - si legge nel verbale degli ispettori dell’Asl notificato al Comune - a vista e danneggiati a causa della caduta/assenza della protezione angolare della colonna, con possibile dispersione di fibre di amianto nell’ambiente».

L’amministrazione comunale, che stamattina ha avviato i primi sopralluoghi per «definire l’entità degli interventi e procedere all’avvio dei lavori nel più breve tempo possibile», ha precisato che «l’Istituto Frascolla è stato oggetto di verifiche ispettive da parte dell’Asl nel 1996. In tale occasione fu rilevata la presenza di amianto ed eseguiti i conseguenti interventi di bonifica presso il plesso Ciclamini. Nel 2001, a seguito di una seconda ispezione presso il plesso Ciclamini, furono nuovamente individuate parti in amianto nei pilastrini i quali vennero pertanto opportunamente reincapsulati. Lo scorso mese di ottobre, a seguito delle segnalazioni di alcuni genitori che ritenevano sussistere ulteriori rischi di esposizione all’amianto, il sindaco Melucci ha immediatamente inviato formale richiesta alla Asl di ripetere le verifiche ispettive presso i plessi ricompresi nell’istituto Frascolla.

L’esito di tali verifiche, da cui risulta la necessità di procedere ad un ripristino dell’incapsulamento dei pilastrini già incapsulati nel 2001, è stato notificato lo scorso 9 novembre all’Ente comunale che - si conclude la nota - ha quindi già provveduto a contattare la ditta specializzata per un sopralluogo che si terrà nella mattinata di domani (oggi, per chi legge) per definire l’entità degli interventi e procedere all’avvio dei lavori nel più breve tempo possibile».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette