L'evento

​Scuole e volontariato per Ragazzi in Gamba​

Fino al 16 marzo la manifestazione organizzata dal Csv

Cronaca
Taranto martedì 13 marzo 2018
di La Redazione
​Gennaro Esposito e Francesco Riondino
​Gennaro Esposito e Francesco Riondino © Tbs

Mettere tutti insieme in un teatro volontari, studenti di tutte le età e docenti, creando così un magico “fil rouge” che unisce scuola, famiglie e volontariato locale: accade solo con “Ragazzi in gamba”.

Fino a venerdì 16 marzo, torna la manifestazione Ragazzi in Gamba, anche quest’anno realizzata sul nostro territorio dal Csv Taranto e dall’associazione Ragazzi in Gamba di Taranto, con il Comune di Carosino e il patrocinio del Comune di Taranto. A “Ragazzi in Gamba” si partecipa in forma volontaria, per scelta, e nel segno del dono e della gratuità, esclusivamente per presentare i frutti del proprio impegno nel campo delle attività espressive e della propria scelta a favore di ciò che non è futile ed effimero.

Sono, quindi, del tutto estranei alla rassegna, anzi sono contrari ai suoi obiettivi, atteggiamenti di tipo competitivo, o, peggio, di antagonismo. Frutto della creatività dei giovani è, come ormai da alcuni anni, anche il manifesto di “Ragazzi in Gamba”, la cui grafica è stata realizzata da Chiara Rodio, un’alunna dell’istituto “Leonardo Da Vinci” di Martina Franca, che si è cimentata come altri compagni sotto la guida della professoressa Stefania Pellegrini. Durante la manifestazione si esibiranno, al Teatro comunale di Carosino, gli alunni di ventuno istituti scolastici di tutti i livelli, dalle elementari alle superiori, e i volontari di numerose associazioni accanto ai disabili, agli anziani e alle altre persone che ogni giorno vengono da loro accolte con impegno e dedizione.

Location principale sarà il teatro comunale di Carosino, dove la manifestazione viene inaugurata oggi. Come già nell’edizione 2017, anche quest’anno Ragazzi in Gamba in due pomeriggi, alle ore 17, si sposterà a Taranto, presso il Salone degli Specchi di Palazzo di Città, dove l’Associazione “Gli Amici del Presepio” allestirà la mostra “La Taranto Paisielliana” e dove si esibiranno in concerto gli studenti del Liceo Musicale “Archita” di Taranto, mercoledì 14, e quelli dell’Istituto Musicale “G. Paisiello”, giovedì 15. Gennaro Esposito, presidente dell’associazione Ragazzi in Gamba di Taranto, ha rimarcato che «sono sempre più numerose le associazioni e le scuole che accolgono l’invito a sottolineare la bellezza dei valori positivi della vita attraverso lavori teatrali, musicali e coreutici, mostre, mentre altre associazioni di volontariato di primo soccorso e di protezione civile partecipano fornendo il loro supporto.

È così che questa rassegna diventa espressione della libertà dell’Arte, dell’intelligenza, dell’originalità ed del coraggio dell’innovazione didattica, e allo stesso tempo della generosità delle diverse forme attraverso cui si articola il variegato mondo del Volontariato». Il presidente del Centro Servizi Volontariato di Taranto, Francesco Riondino, ha sottolineato che «da sempre il Csv Taranto investe sui giovani del territorio, che rappresentano una speranza per il cambiamento e la crescita non solo del volontariato, ma di tutta la società, e per questo rinnova il suo impegno in Ragazzi in Gamba, rispondendo così in maniera puntuale e concreta anche all’invito del nuovo Codice del Terzo settore a promuovere il volontariato e a farlo in particolare nei confronti delle nuove generazioni e in rete con gli altri attori del territorio».

Partecipano a Ragazzi in Gamba 2018 i seguenti istituti scolastici di Taranto: “XXV Luglio-Bettolo”, il Liceo Musicale “Archita”, l’istituto “Sciascia”, il 16° Circolo “Europa” plesso “Basile”, l’I.C. “Galilei”, e il Liceo “Vittorino da Feltre”; è da segnalare il “debutto” a Ragazzi in Gamba del Cpia Ctp (Centro Provinciale Istruzione Adulti) di Taranto. Nutrita anche la partecipazione di istituti scolastici della provincia jonica: Liceo “Moscati” di Grottaglie, Liceo “De Ruggieri” di Massafra, l’istituto “Aldo Moro” di Carosino, l’istituto “Giovanni XXIII” di Martina Franca, l’istituto “Bonsegna-Toniolo” di Fragagnano, l’istituto “Del Bene” di Maruggio, l’istituto “Leonardo da Vinci” di Martina Franca, l’istituto “Manzoni” di Lizzano, l’istituto “Giovanni XXIII” di Palagiano, l’istituto “Pignatelli” di Grottaglie, l’istituto “De Amicis-Manzoni” di Lizzano.

Lascia il tuo commento
commenti