Il fatto

​Sequestrata merce taroccata: un arresto​

Dovrà rispondere di resistenza a un pubblico ufficiale, commercio di merce contraffatta e ricettazione

Cronaca
Taranto mercoledì 11 luglio 2018
di La Redazione
​Sequestrata merce taroccata
​Sequestrata merce taroccata © Tbs

I carabinieri hanno arrestato un cittadino senegalese per resistenza a un pubblico ufficiale, commercio di merce contraffatta e ricettazione.

Stanno proseguendo i servizi predisposti dalla Compagnia di Castellaneta soprattutto nelle località balneari finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei reati relativi all’introduzione e al commercio di prodotti con segni contraffatti. Durante i controlli i carabinieri della Stazione Temporanea di Castellaneta Marina hanno arrestato, un 24enne, incensurato, senegalese, regolarmente presente sul territorio nazionale. I militari, nel corso del servizio hanno notato il giovane aggirarsi sul lungomare con un borsone in spalla. Hanno deciso di sottoporre ad un controllo il giovane extracomunitario il quale, dopo essere stato fermato, nel tentativo di guadagnare la fuga ha strattonato uno dei militari.

Subito bloccato è stato trovato in possesso di numerosi accessori che aveva nascosto nel borsone, quali borse e portafogli, riportanti marchi di note griffes, risultati contraffatti.

La merce, del valore di 3 mila euro, della quale il senegalese non ha fornito alcuna giustificazione circa il possesso, è stata sequestrata mentre il 24enne, dichiarato in arresto e, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura del capoluogo jonico, è stato condotto presso la casa circondariale di Taranto.

Nei giorni scorsi semrpe i carabinieri della Stazione temporanea di Castellaneta Marina avevano sopreso con mercde taroccata un 40enne di nazionalità rumena. L’uomo era stato denunciato per ricettazione, introduzione nello Stato e commercio di prodotti contraffatti. All’interno di una busta e, successivamente all’interno del suo veicolo erano stati rinvenuti oltre 550 capi di abbigliamento di note griffes dei quali il 40enne rumeno non aveva fornito alcuna giustificazione circa il possesso tantomeno era stato in grado di esibire alcuna licenza che ne autorizzasse il commercio.

Con l’inizio della stagione estiva è stata istituita anche quest’anno la Stazione temporanea in piazza Kennedy, presidio estivo dell’Arma dei Carabinieri che consentirà una presenza di militari in un territorio , che specie in questo periodo dell’anno, per la caratteristica delle sue spiagge, diventa meta di numerosi turisti e vacanzieri e di conseguenza di commercianti tra cui anche ambulanti. Per tali motivi sono stati intensificati i controlli, disposti dalla Compagnia Carabinieri di Castellaneta, finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere ma anche a verificare il possesso dei requisiti e delle licenze per poter esercitare le attività di commercio nelle aree pubbliche.

Lascia il tuo commento
commenti