Verso il voto

Pietro Bitetti: sul turismo pari dignità per Taranto

Il candidato incalza Emiliano e intanto incassa il sì del Partito dei Pensionati

Politica
Taranto venerdì 21 aprile 2017
di La Redazione
Pietro Bitetti
Pietro Bitetti © Renato Ingenito

Da una parte incassa il sì del Partito dei Pensionati, dall’altra incalza il presidente della Regione, Michele Emiliano sulle politiche per il turismo.

Prende piede la campagna elettorale del candidato sindaco Pietro Bitetti, che vede allargare la coalizione che lo sostiene con un nuovo ingresso. Il Partito dei Pensionati scende infatti al suo fianco con una propria lista.

«Una scelta naturale, frutto di un percorso che vede il candidato sindaco Piero Bitetti rappresentare la sintesi dei valori umani, professionali, di impegno sociale e politico che il nostro partito persegue»: così il coordinatore provinciale Federico Candelli motiva la scelta che vedrà il “Partito dei Pensionati, Invalidi e Giovani Insieme” scendere in campo con il proprio simbolo a sostegno della coalizione di Pietro Bitetti. «Nel corso degli ultimi anni abbiamo avuto modo di apprezzare l’impegno profuso da Bitetti che, associato alla serietà e alla competenza ci spinge a scendere in campo al suo fianco», ribadisce il coordinatore provinciale .

La lista che sarà capeggiata dal professor Candelli, già vicepreside dell’Istituto Alfieri e consigliere comunale nei primi anni ‘90, sarà composta da pensionati con alle spalle esperienze in diversi comparti del mondo del lavoro. Il candidato sindaco, intanto, spiega quale sarà la sua linea in materia di turismo: «Appena eletto chiederò un incontro al Presidente Emiliano perché Taranto merita la stessa attenzione, in termini di investimenti turistici, di Lecce»: il candidato sindaco Piero Bitetti commenta così il via libera della Regione Puglia a quattro interventi di recupero di tre masserie e una dimora storica che nel Salento diventeranno resort di lusso. L’investimento complessivo è pari a 13 milioni di euro. Cinque milioni e 800mila euro saranno stanziati dalla Regione Puglia. «Al Presidente della giunta regionale nel ribadire con forza la giusta considerazione che merita anche Taranto, rilancerò il progetto di una iniziativa di grande spessore a cui tengo particolarmente: la realizzazione nella nostra città del Festival Europeo del Buon Ambiente Taranto (FEBAT).

Un festival a cadenza annuale – prosegue il candidato sindaco - che dovrà declinare l’idea del buon vivere, delle buone prassi ambientali, delle nuove sfide per la mobilità ecosostenibile per confrontare le positive e varie esperienze europee dove la riqualificazione urbana e la ecosostenibilità degli apparati industriali sono realtà». «Il FEBAT - dice ancora Bitetti - dovrà proiettare Taranto in un contesto internazionale, veicolando un’immagine positiva e propositiva coinvolgendo le forze migliori della città, soprattutto i giovani e le scuole. Al Presidente Emilianoconclude Bitetti - riaffermerò il concetto che in Puglia, oltre alla Notte della Taranta e tante altre iniziative di rilievo, ci dovrà essere il FEBAT, perché il capoluogo ionico merita la ribalta internazionale e la Regione , oltre al Comune e l’Unione Europea, dovrà fare la sua parte per sostenere l’iniziativa».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette