Social

mercoledì 24 settembre 2014 Articolo

Per dimagrire non serve rinunciare al glutine

Tra le tante diete dimagranti dell'ultima ora si fa strada quella senza glutine, che promette incredibili perdite di peso ma si tratta solo di falsità

©
a cura: Dott. Martellotta Martino

Durante il periodo estivo, ricco di momenti di svago passati a tavola dinanzi a pietanze tipiche ma spesso elaborate, si fanno i conti con i chili di peso in eccesso che puntualmente si rischiano di prendere. È per questo ed altri motivi che si va alla ricerca della dieta estiva più alla moda e, tra le tante diete che spesso promettono di perdere molti chili in pochissimo tempo, negli ultimi mesi si sente parlare sempre più della dieta Gluten-Free, ossia senza glutine. Si tratta di diete che usano prodotti specifici senza Glutine, che in realtà sono indicati e necessari a chi soffre di Celiachia e che per necessità fa uso di questi alimenti per curare al meglio gli effetti della patologia.

Troppo spesso tali diete, che sono da considerare inutili ai soggetti non celiaci, sono pubblicizzate dai vip e dagli attori i quali, per motivi ignoti, decidono di creare una moda alimentare che troppo spesso viene seguita senza una reale necessità.

Infatti se per chi è intollerante al glutine si rende necessario apportare le dovute modifiche alla propria alimentazione, sostituendo il pane e la pasta ed i prodotti da forno con quelli gluten-free, non esiste nessun fondamento scientifico che giustifichi la correlazione tra dieta senza glutine e dimagrimento. Poiché le calorie presenti nel pane con e senza glutine sono le stesse, l'unico modo per dimagrire è, ovviamente, il calo delle chilocalorie totali giornaliere assunte in proporzione al proprio fabbisogno quotidiano.

Inoltre, poiché il glutine è una molecola proteica presente naturalmente nelle farine, consente, ad esempio, ai prodotti da forno di lievitare dandone la struttura interna e permette di assumere la tipica fragranza dei prodotti da forno, cosa che quelli senza glutine non hanno.

Si aggiunga, poi, che il glutine garantisce una sazietà che i prodotti gluten-free non hanno e, pertanto, per chi volesse davvero puntare al dimagrimento è bene che si porti a casa un buon pezzo di pane classico casereccio, che oltre al buon sapore, sazia di più facendone mangiare di meno. I prodotti gluten-free, poi, non avendo appunto il glutine, questo viene sostituito con l'aggiunta di altri carboidrati e soprattutto grassi, che consentono all'alimento di avere una maggiore consistenza, che diversamente perderebbero.

In conclusione, per dimagrire, se non sono presenti patologie e si è in sane condizioni fisiche, è necessario ridurre l'introito energetico ma sempre entro certi limiti, che può stabilire solo il professionista nutrizionista, Biologo o Medico, cui scegliete di rivolgervi e col quale sicuramente potrete gustare i nostri prodotti tipici mediterranei, senza privarvi del glutine.



Informazione pubblicitaria a cura dell'inserzionista.


Chiudi Non visualizzare di nuovo