Social

Taranto - giovedì 05 gennaio 2017 Calcio

Il campionato di Lega Pro

Rossoblù, calciomercato al via con una partenza

Alessio Langellotti saluta, va in prestito al Gravina

Taranto - Lecce © Renato Ingenito
di La Redazione

Con la cessione in prestito di Alessio Langellotti si apre la finestra invernale del calciomercato per il Taranto.

Un’operazione anticipata, prima della riapertura delle liste, dall’ingaggio del camerunense Som. Ci sarà molto da fare per il ds rossoblù Fabrizio De Poli. Ex compagno di squadra dell’attuale direttore jonico Fabrizio De Poli al Padova è stato Ivan Romanzini: “Parliamo di un dirigente competente e preparato. Posso garantirlo senza problemi, visto che ho avuto modo di giocare al suo fianco nel Padova ed era anche un ottimo centrocampista. Poi purtroppo ebbe un brutto incidente stradale e dovette smettere presto, ma sia da queste parti (ha lavorato a lungo anche col Cittadella guidato dall’ex rossoblù Ezio Glerean) che altrove (Genova sponda Grifone e Modena) ha sempre lavorato molto bene. Averlo a Taranto è un grosso vantaggio, visto che parliamo di una persona seria e perbene a livello umano.

Vi assicuro che vi darà grosse soddisfazioni, in una dirigenza è fondamentale avere sempre persone di polso e Fabrizio lo è”. C’è da ricostruire la rosa in questo 2017 appena arrivato. De Poli saprà secondo lei rimediare con i “pezzi” giusti? “Sono convinto di si. Come ho detto è una persona preparata e competente, non è secondo a nessuno ed è molto attento sia come conoscenza delle carte federali che dei costi da sostenere. Colgo l’occasione per salutarlo affettuosamente e per abbracciare di cuore il meraviglioso popolo rossoblù”.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo