Il match

Messina-Taranto: 3-1. L'ira di Zelatore: «Mai più prestazioni così indecorose. Silenzio Stampa»

Bufera nel dopo partita in Sicilia

Calcio
Taranto domenica 19 marzo 2017
di La Redazione
Taranto
Taranto © Renato Ingenito

Terremoto in casa Taranto dopo l'ennesima sconfitta di questa travagliata stagione. 

A Messina secondo ko consecutivo con una prestazione rossoblù a tratti imbarazzante. Tanto che nel dopo partita è dovuta intervenire la Presidente Elisabetta Zelatore che ha ordinato il silenzio stampa ai suoi.

In campo al Messina sono bastati 3 minuti per andare in vantaggio: Anastasi supera il portiere jonico e sblocca la gara che si mette subito in salita per i tarantini.

Al 9′ raddoppio con Foresta. Il Taranto accorcia le distanze solo all’87′ con Emmausso. Ma al 90′ Milinkovic chiude i giochi fissando il risultato sul 3-1 per i siciliani.

Nel dopo partita i vertici del Taranto sono imbufaliti: «La Società, i tifosi e la città tutta non meritano prestazioni vergognose, indecorose, ingiustificate ed ingiustificabili come quelle fornite dalla squadra del Taranto nel corso delle ultime due partite contro Akragas e Messina».

E' quanto si legge nel documento a firma di Elisabetta Zelatore: «Prestazioni come quelle di cui sopra non saranno ulteriormente tollerate! A questo punto del campionato non saranno più accettati alibi e giustificazioni di vario genere e di varia natura! È necessario un immediato e concreto riscatto da parte della squadra e di tutto lo staff tecnico, finalizzato al raggiungimento dell’obiettivo della permanenza in Lega Pro. La Società adotterà tutti i provvedimenti utili e necessari atti a consentire la presenza in campo di atleti legati ai colori rossoblù, seriamente motivati e rispettosi di tutti i tifosi e della Società stessa. Nel contempo si comunica, che a partire dalla data odierna e fino a data da destinarsi, nessun tesserato è autorizzato a rilasciare interviste e dichiarazioni alla stampa. Tanto per consentire la necessaria concentrazione e determinazione».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette