Il Taranto

Miale: Possiamo uscire da questa situazione

Parla il nuovo capitano. Vendita: Il club chiarisce

Calcio
Taranto venerdì 13 ottobre 2017
di La Redazione
Una formazione del Taranto
Una formazione del Taranto © Studio Renato Ingenito
Domenica, sul campo neutro di Brindisi e nel silenzio delle porte chiuse, farà il suo esordio da capitano. Claudio Miale proverà ad invertire una rotta molto negativa per il Taranto: “Porte chiuse? Non ci cambia nulla. Ce la stiamo mettendo tutta per provare a uscire da questa situazione: domenica servirà tanto cuore. Intanto stiamo facendo gruppo”. Si gioca a Brindisi per le intemperanze di qualche sostenitore nel corso della gara di domenica scorsa: “Abbiamo fatto una brutta figura anche se ci hanno annullato un gol regolare. Il raddoppio dei campani ci ha spezzato le gambe. Per uscire da questa situazione servono tre medicine: sacrificio, cuore e cultura del lavoro. Abbiamo la fiducia di tutti, compresa quella dei presidenti”.

Proprio i presidenti, Zelatore e Bongiovanni, hanno inviato una lunga lettera in merito alla situazione societaria: “Gli stipendi ed i relativi emolumenti previdenziali ed erariali riguardanti tutti i tesserati della scorsa stagione 2016-2017 (lega Pro) sono stati integralmente corrisposti ad eccezione delle somme nette di tre mensilità pari ad un importo complessivo di circa 25 mila euro di tre tesserati per cui, peraltro, è in corso un contenzioso promosso dal Taranto Fc 1927 presso gli organi federali competenti.
La fideiussione di 350 mila euro a suo tempo prestata a favore della Lega Pro in ordine a tali adempimenti è stata regolarmente svincolata, eccezion fatta per gli importi relativi dei tre tesserati di cui sopra. Per quanto riguarda, poi, le rateizzazioni iva, irpef e contributi arretrati, essi, notoriamente da anni, si riferiscono in gran parte a debiti pregressi riconducibili a gestioni precedenti a quella Zelatore-Bongiovanni e da questi ultimi ereditate e rilevate al momento del passaggio delle quote avvenuto a luglio 2015. Tutti i pagamenti nei confronti dei fornitori risultano in linea con le scadenze; la Società Taranto FC 1927 è creditrice, al momento, di circa 400 mila euro di somme maturate che saranno tutte erogate ed incassate entro alcuni mesi e comunque non oltre il 30.06.2018. L’attività societaria continua regolarmente sia dal punto di vista amministrativo che dal punto di vista agonistico.La Società Taranto FC 1927 precisa che ha regolarmente ed anticipatamente pagato a tutti i tesserati le spettanze relative al mese di settembre 2017. Per quanto riguarda, poi, una trattativa di cessione delle quote di maggioranza del club, sono pervenute a Zelatore-Bongiovanni alcune manifestazioni di interesse in tal senso da parte di cinque soggetti”.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette