x

x

Aritmie, in Europa nuovo dispositivo diagnostico cardiaco inseribile

(Adnkronos) – E’ disponibile in Europa il nuovo monitor cardiaco inseribile LUX-Dx™-Icm, un dispositivo diagnostico di lunga durata che, inserito sottopelle, permette di individuare eventuali aritmie associate a condizioni patologiche quali fibrillazione atriale (Fa), ictus criptogenetico o sincope. Lo annuncia oggi in una nota l’azienda produttrice, Boston Scientific Corporation.

Il sistema è progettato con un algoritmo a doppia fase che rileva e verifica le potenziali aritmie prima di inviare un segnale di allerta ai medici. L’algoritmo può essere programmato a distanza per rilevare episodi di fibrillazione atriale, flutter atriale, bradicardia, tachicardia e pause, consentendo al dispositivo di individuare le aritmie ogni volta che vengono superate le soglie o i parametri stabiliti.

Questa tecnologia- spiega la nota – consente, inoltre, di supportare le équipes ospedaliere nella gestione del controllo (follow-up) dei pazienti sottoposti a procedure di elettrofisiologia, contribuendo significativamente all’efficienza della loro attività. Il monitoraggio remoto, dando indicazioni per il triage dei pazienti, può infatti aiutare i clinici nella definizione delle priorità degli interventi, anche quando le strutture ospedaliere sono sotto pressione.

“L’innovazione si fa grande in un dispositivo così piccolo – afferma Patrizio Mazzone, Direttore della Cardiologia 3 Elettrofisiologia dell’Ospedale Niguarda di Milano, coadiuvato nell’attività dalla dottoressa Sara Vargiu – Il nuovo sistema LUX-Dx-Icm consente di programmare da remoto il dispositivo – continua il cardiologo – senza che il paziente debba recarsi fisicamente in Ospedale e, al tempo stesso, garantisce una miglior gestione dei dati trasmessi grazie alla riduzione dei falsi positivi. Questo permette di accelerare le decisioni cliniche e dare ai pazienti le cure più appropriate nel momento in cui ne hanno maggiormente bisogno”.

Dopo l’inserimento del sistema da oggi disponibile in Europa, i pazienti ricevono un dispositivo mobile con l’applicazione MyLUX™ che si collega via Bluetooth® al device sottopelle. L’applicazione trasmette i dati del dispositivo ogni giorno, o quando necessario, al sistema di gestione dati (Latitude Clarity™), fornendo ai medici e alle équipes ospedaliere informazioni vitali in tempo reale.

“Siamo felici di ampliare la nostra presenza e le nostre attività nel settore della diagnostica cardiaca con il sistema LUX-Dx Icm – dichiara Angelo De Rosa, vicepresidente e direttore generale Emea, Rhythm Management di Boston Scientific – La qualità del segnale, l’algoritmo a doppia fase e la programmazione remota rafforzano ulteriormente il potenziale tecnologico del monitoraggio remoto dei pazienti in Europa e ampliano la gamma di soluzioni terapeutiche che possiamo mettere a disposizione dei medici, dalla diagnosi al trattamento”.

Il sistema ha ottenuto il marchio Ce in Europa e l’autorizzazione 510(k) dall’Agenzia Food and Drug Administration negli Stati Uniti.