x

x

Lombardia: Rizzoli, ‘5,1 mln a sistema istruzione e formazione contro caro bollette’

Milano, 28 dic. (Adnkronos) – Approvate dalla Giunta regionale della Lombardia le risorse che permetteranno alle istituzioni che erogano corsi di istruzione e formazione professionale (Iefp) di ricevere un aiuto per i gravosi costi energetici. Si tratta di un contributo straordinario, pari a 5,1 milioni di euro, fortemente voluto dal presidente Attilio Fontana e dall’assessore alla Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, Melania Rizzoli.

“Il nostro obiettivo -spiega l’assessore Rizzoli- non è solo il supporto dei nostri enti per quel che riguarda gli aspetti didattici, quindi l’erogazione dei corsi di formazione. Per offrire servizi efficienti, il sistema di istruzione e formazione professionale, eccellenza della nostra regione, deve sostenere ogni anno diversi costi che riguardano le strutture e in questo momento, più che in altri, le difficoltà si stanno facendo sentire”.

“Fin dall’inizio di questo periodo complicato -ricorda Rizzoli- abbiamo voluto intervenire con aiuti economici e grazie anche ad un passaggio tecnico in Consiglio ci siamo riusciti. Si tratta di risorse che hanno un grandissimo valore per il funzionamento del sistema, fatto prima di tutto di persone, che daranno la possibilità agli enti di affrontare le ingenti spese legate all’aumento del prezzo dell’energia. Le risorse impegnate oggi dalla Giunta regionale si aggiungono al contributo straordinario di 5 milioni deliberato pochi giorni fa per il sostegno alla digitalizzazione dei processi amministrativi degli enti della Funzione pubblica. Possiamo affermare a gran voce la forte attenzione della Giunta guidata da Attilio Fontana sul tema formazione”.

Il sistema di istruzione e formazione professionale prevede corsi di durata triennale. Si tratta di corsi che assolvono il diritto-dovere e obbligo di istruzione cui consegue una ‘qualifica professionale’, che permette agli studenti non solo di inoltrarsi in un settore specifico che risponde alle richieste del mercato del lavoro ma, dato più importante, di approcciarsi al mondo del lavoro in età molto giovane. Una volta terminata la fase della Iefp si ha la possibilità di proseguire gli studi attraverso ulteriori e successivi corsi di ‘specializzazione tecnica superiore’.