x

x

Milano: Simba La Rue, ‘ho capito l’assurdità di quanto successo’

Milano, 2 ago. (Adnkronos) – “Mi sono reso conto dell’assurdità di tutto quello che è successo che non giova a nessuno”. Con queste parole Mohamed Lamine Saida, vero nome di Simba La Rue, si è rivolto al gip di Milano Guido Salvini nell’interrogatorio per chiarire la sua posizione sull’aggressione e il sequestro di persona nei confronti del trapper rivale Baby Touchè. In carcere da venerdì scorso, il 20enne – assistito dall’avvocato Niccolò Vecchioni – ha risposto alle domande del giudice e ha negato le accuse.