x

x

Milano: sospeso rilascio certificati conto terzi e presso sportelli convenzionati

Milano, 28 dic. (Adnkronos) – A seguito della circolare n. 115/2022 emanata dal ministero dell’Interno, da domani, giovedì 29 dicembre, verrà sospeso il servizio di erogazione dei certificati anagrafici online ‘per conto terzi’ e presso gli sportelli di quartiere, quali edicole, tabaccherie e cartolibrerie, attivati mediante convenzione. Lo rende noto il Comune di Milano.

Nello specifico, il ministero dell’Interno ha chiarito che “è esclusa la possibilità per il richiedente di acquisire, accedendo alla piattaforma Anpr con la propria identità digitale, certificati relativi a soggetti terzi, evidenziando profili di criticità anche con riferimenti ai servizi di erogazione dei certificati anagrafici tramite convezioni”. In questi mesi l’Amministrazione milanese ha attivato una serie di interlocuzioni con le autorità competenti al fine di meglio circoscrivere l’impatto della circolare sull’erogazione dei servizi alle cittadine e ai cittadini. In particolare ha chiesto e ottenuto la possibilità di mantenere in essere le convenzioni stipulate con gli ordini forensi. Lo spegnimento dei canali di richiesta di certificati anagrafici on line ‘in conto terzi’ comporterà che gli stessi certificati potranno essere richiesti solo e unicamente agli sportelli anagrafici, fatta salva la possibilità di scaricare online tramite Anpr per se stessi e per i componenti del proprio nucleo familiare.

La piattaforma comunale dal 1 gennaio di quest’anno ad oggi ha rilasciato oltre 1,5 milioni di certificati e di questi solo un terzo (circa mezzo milione) è stato richiesto per sé o per un membro della propria famiglia. Sono 43.183 coloro che li hanno scaricati tramite app e 49.187 quelli che si sono recati presso uno sportello convenzionato (43.631 in edicola, 1.052 in cartolibreria, 4.504 presso una tabaccheria). Sono, invece, 355.178 i certificati richiesti dall’Ordine degli avvocati di Milano e 178.594 quelli provenienti dagli Ordini fuori Milano.