x

x

Msi: Calenda, ‘La Russa insulta storia d’Italia, un cocktail pop da Mussolini a fiori alla Segre’

Roma, 28 dic (Adnkronos) – “Giocare con le tragedie della storia. Ignazio La Russa appena eletto pronuncia un confuso discorso su resistenza e democrazia. Poi fa il nostalgico di un partito nato dalla Repubblica sociale e dal nazifascismo. Manca un ragionamento critico sul suo percorso politico”. Lo scrive Carlo Calenda su Twitter.

“È un insulto alla storia italiana. La Russa pensa di poter tenere insieme in un cocktail pop i busti di Mussolini e i fiori alla Segre. Tanto nulla ha più un significato profondo e tutto si consuma nell’arco di una foto. La memoria è sostituita dall’opportunismo. Pessimo”, prosegue il leader di Azione.

“Del resto la politica italiana è fatta di rimozioni. “Eravamo fascisti ma buoni”. “Eravamo comunisti ma buoni”. Siamo sempre a “italiani brava gente” come mezzo per dimenticare e spiegare e per questo non evolviamo mai. E siamo sempre ancorati a un passato che non passa mai”, aggiunge Calenda.