x

x

Notizie Flash: 1/a edizione – L’estero

(Adnkronos) – Washington. Il democratico John Fetterman è il vincitore della battaglia per il seggio di senatore in Pennsylvania. Lo indica una proiezione di Fox News, riferendo del successo con stretto margine in uno degli Stati chiave di Fetterman sul repubblicano Mehmet Oz, ‘il Dr Oz’ della tv.

Washington. ”Ogni minuto in cui Brittney Griner deve subire una detenzione illecita in Russia è un minuto di troppo”. Così la portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre ha denunciato la continua detenzione dell’ex cestista americana e le notizia che potrebbe essere trasferita in una colonia penale, ribadendo ”l’impegno incrollabile” per il rilascio di Griner e di Paul Whelan. ”L’amministrazione Usa continua a lavorare instancabilmente per ottenere il suo rilascio”, ha aggiunto, spiegando che il presidente americano ha ordinato all’amministrazione di ”avere la meglio su suoi rapitori russi per migliorare e il suo trattamento e le condizioni che potrebbe essere costretta a sopportare in una colonia penale”.

Teheran. Il segretario del Consiglio di sicurezza russo, Nikolai Patrushev, è a Teheran per colloqui con funzionari iraniani su questioni legate alla sicurezza. Lo riporta l’agenzia di stampa Tass spiegando che ”a Teheran Patrushev terrà consultazioni sulla sicurezza russo-iraniana con la partecipazione di esperti del Consiglio di sicurezza e rappresentanti dei ministeri e delle agenzie di entrambi i Paesi”.

Pyongyang. L’esercito sudcoreano ha denunciato che la Corea del Nord ha lanciato almeno un missile balistico verso il mare del Giappone, in quella che appare l’ennesima dimostrazione di forza da parte del regime di Pyongyang che ha descritto i lanci delle ultime settimane come attacchi simulati contro obiettivi sudcoreani e statunitensi. I capi di Stato maggiore riuniti della Corea del Sud non hanno per il momento rivelato dettagli sull’ultimo lancio.

Washington. I candidati democratici alla Camera ”stanno notevolmente superando le aspettative in tutto il Paese” alle elezioni di Midterm. Lo ha detto la presidente della Camera dei deputati Nancy Pelosi, rieletta nell’11mo collegio elettorale della California. ”Mentre gli stati continuano il conteggio, ogni voto deve essere considerato come espresso”, ha detto Pelosi esprimendo grandi ringraziamenti ”ai nostri volontari per aver consentito a ogni elettore di esprimersi nella nostra democrazia”.

Beirut. E’ di almeno 15 morti il bilancio di un raid condotto nella Siria orientale, vicino al confine con l’Iraq, contro un convoglio di presunte milizie filo-iraniane. Lo ha riferito l’Osservatorio siriano per i diritti umani, gruppo con sede nel Regno Unito che riporta notizie sulla Siria avvalendosi di fonti sul terreno. Il raid, secondo l’Osservatorio, ha colpito un convoglio composto da cisterne di carburante e camion carichi di armi nell’area di al-Bukamal.

Washington. Il repubblicano Markwayne Mullin sarà il primo nativo americano, da circa un secolo, a rappresentare l’Oklahoma al Senato Usa. Prima di lui, il nativo americano Robert Owen aveva lasciato il Congresso nel 1925. Secondo le proiezioni della Cnn Mullin, un cherokee, ha sconfitto il candidato democratico Kendra Horn per il posto che era del repubblicano Jim Inhofe, che si è dimesso a gennaio.

Londra. “Gli sforzi russi per riparare il ponte sulla Crimea continuano, ma è improbabile che sarà pienamente operativo almeno fino a settembre 2023″. Lo scrive su Twitter il ministero della Difesa britannico nel suo ultimo aggiornamento dell’intelligence, aggiungendo che “l’8 novembre il ponte stradale doveva essere chiuso per consentire lo spostamento e l’installazione di uno spazio sostitutivo di 64 metri. Saranno necessarie altre tre campate per sostituire le sezioni danneggiate”.

Bruxelles. Si terrà in Lituania l’11 ed il 12 luglio del 2023 il prossimo summit dei capi di Stato e di governo della Nato. Lo ha annunciato il segretario generale dell’Alleanza atlantica, Jens Stoltenberg, in una nota.

Kiev. Circa 4 milioni di persone sono senza elettricità in 14 regioni oltre alla capitale Kiev. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, mentre l’operatore di rete elettrica Ukrenergo ha reso noto che le interruzioni di corrente orarie programmate interesserebbero l’intero paese.