x

x

Pd: Bettio, ‘Orfini smemorato, abbia la dignità di non nascondere la propria storia’

Roma, 28 dic (Adnkronos) – “Matteo Orfini parla di ‘apparati’. Proprio lui che da braccio destro di D’Alema nominava buona parte dei membri della direzione dei Ds, anche quando c’era Fassino segretario”. Lo dice Carlo Bettio, membro della Direzione nazionale e commissario Pd Alto Adige.

“Ricordiamo sempre Matteo Orfini, novello ‘Alice nel Paese delle Meraviglie’ ai tempi del Pd di Renzi, quando fu fra i principali responsabili della scandalosa epurazione della sinistra nella notte del Nazareno sulle liste del 2018 -prosegue-. Ed è sempre lo smemorato Orfini ad aver organizzato e guidato trame e agguati continui alla segreteria Zingaretti”.

“Orfini abbia la dignità e il coraggio di non nascondere la propria storia. Capisco se ne possa vergognare, ma per un civile e trasparente svolgimento del congresso, sarebbe meglio per tutti dire la verità e non cambiarla a seconda della propria convenienza”, conclude Bettio.