17 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Ottobre 2021 alle 20:34:00

Agorà

Grande commozione anche tra i suoi avversari

foto di Rossana Di Bello con Papa Giovanni Paolo II
Rossana Di Bello con Papa Giovanni Paolo II

Il cordoglio del sindaco Melucci
Con profondo e sincero dolore ho appreso della scomparsa di Rossana Di Bello. Da quando abbiamo saputo che stava combattendo con il Covid, abbiamo sperato fino all’ultimo che questo maledetto virus avesse la peggio. E invece no. Continua a vincere. Gli occhi e i racconti di Rossana tradivano un amore immenso per la sua città e da tanto, tanto, tanto amore era ricambiata. Alla figlia Claudia, al marito, alla sua famiglia, ai suoi amici, giunga il cordoglio dell’amministrazione comunale.

Rinaldo Melucci
Sindaco di Taranto

Battafarano: con lei grande collaborazione
Ho appreso con vivo dolore della scomparsa di Rossana Di Bello. Consigliere e assessore regionale, prima donna Sindaco di Taranto, eletta nel 2000 e rieletta nel 2005, Rossana era una personalità forte e capace, dotata di un vivo intuito politico. La sua ascesa coincise con il periodo di maggior fortuna del suo partito, Forza Italia, e del centro destra a Taranto. Pur da posizioni diverse, non mancarono occasioni di collaborazione nell’interesse esclusivo della nostra comunità, come in occasione del Programma Urban, quando le pressioni congiunte del Sindaco e di noi parlamentari dell’Ulivo, Angelici ed il sottoscritto, riuscirono ad ottenere le risorse finanziarie necessarie per il recupero del Convento di San Francesco nella Città Vecchia, oggi sede prestigiosa dell’Università di Taranto. Centrato l’obiettivo Rossana ci invitò a Palazzo di Città, dove insieme valorizzammo una buona pratica di collaborazione istituzionale. Purtroppo il Covid continua a colpire senza freno. Rivolgo le mie sentite condoglianze ai familiari, ai suoi amici, al suo partito.

Giovanni Battafarano

Petrone: socialisti e avversari ma con rispetto
In questo momento tanti eventi si affollano nella mia mente, in un misto travolgente che ancora una volta mi fa tanto riflettere e mi addolora. Mi inchino nella memoria di una donna forte, determinata, umana e con qualità davvero di gran rilievo. I miei colloqui con lei,sin da quando era una giovane e battagliera biologa, sono stati sempre improntati al massimo rispetto ed al confronto dai toni pacati, ma decisi anche nelle vivaci sedute del Consiglio Comunale. Riposa in pace, Rossana. Per Te il mio grande rispetto,il mio grande e fraterno affetto e grande onore, anche con una socialista che, sono convinto, non hai mai dimenticato.

Carlo Petrone

Voccoli: su fronti opposti con grande correttezza
«In questo momento credo che sia giusto rispettare il dolore sincero della famiglia e per questo credo che ora non sia il momento di esprimere giudizi politici sul suo operato. Posso tuttavia dire che con Rossana Di Bello ho avuto un rapporto franco e corretto e, da suo oppositore, non ho mai condiviso l’idea di combatterla attraverso il ricorso alla giustizia. Ero e resto dell’opinione che gli avversari vadano combattuti sul piano politico. Mi piace ricordare un paio di aneddoti che testimoniano il suo modo di essere e anche il rapporto che si era instaurato con lei. Più volte mi chiese di partecipare in rappresentanza del Comune ai tavoli per la pace che si tenevano ad Assisi. Come, proprio a un comunista come me chiedeva di andare ad Assisi? “Ciccio – mi diceva ridendo – e chi devo mandare? Qua sono tutti per la guerra, l’unico pacifista tu sei”. E giù risate. In un’altra occasione occupai per protesta il suo ufficio a Palazzo di Città. Mi aspettavo al suo arrivo una sua scenata d’ira e invece mi disse, spiazzandomi col suo sorriso sornione: “Prego, accomodati pure”. Ecco, in questo momento voglio ricordare Rossana Di Bello così, con la sua schiettezza e per la correttezza reciproca che abbiamo sempre mantenuto pur da fronti politici opposti».

Ciccio Voccoli

Pastore: sia proclamato il lutto cittadino
Si è spenta Rossana Di Bello già sindaco di Taranto (2000- 2006), una data che la gran parte dei tarantini non potranno mai dimenticare. L’evento ha suscitato unanime e profonda commozione perché Rossana Di Bello era una donna dalle qualità umane inimitabili e un Sindaco che ha dato lustro e prestigio alla nostra città. Con questa nota, nella mia qualità di ex Presidente del Consiglio Comunale di Taranto (2000- 2005) mi rivolgo al Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci affinché, preso atto della impossibilità di poter celebrare qualsiasi tipo di cerimonia civile e religiosa e quindi di non poter partecipare al suo funerale stante la vigenza delle attuali restrizioni governative a causa dell’emergenza sanitaria relativa al covid-19, si faccia interprete del cordoglio dei tarantini per la prematura scomparsa di Rossana Di Bello proclamando il lutto cittadino rappresentando in tal modo alla sua famiglia la vicinanza della città.

Pietro Pastore

Nume: preziosa interlocutrice anche per noi medici
A nome del Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Taranto e mio personale esprimo cordoglio e vicinanza alla famiglia dell’ex sindaco di Taranto Rossana Di Bello per la sua prematura scomparsa. Rossana Di Bello, a cui da anni sono legato da una sincera e libera amicizia, è stata a lungo protagonista della vita politica regionale e cittadina, nonché interlocutrice preziosa e affidabile nel suo ruolo istituzionale anche per la nostra comunità professionale.

Cosimo Nume
Il Presidente OMCeO Taranto

Fitto: appassionata della vita e della politica
La scomparsa di Rossana Di Bello mi addolora tantissimo. Appassionata della vita e della politica allo stesso modo. Entrambe non le hanno risparmiato soddisfazioni ma anche tante sofferenze che ha sempre affrontato a testa alta e con fierezza. A Rossana mi legano tantissimi ricordi, ma anche un costante rapporto di amicizia e stima che non è mai venuto meno. Sono affettuosamente vicino alla sua famiglia.

Raffaele Fitto

Moles: profondo dolore per la sua scomparsa

Apprendo con profondo dolore della scomparsa di Rossana Di Bello, ex sindaco di Taranto, appassionata della sua città, della sua terra e forzista della prima ora. Il Covid l’ha portata via strappandola prematuramente all’affetto dei suoi cari ai quali rivolgo le mie più sentite condoglianze in questo momento di grande sofferenza

Giuseppe Moles
Sottosegretario all’editoria e vice capogruppo dei senatori di Forza Italia

Ingrosso: Ho perso una sorella
Con te ho perso la sorella che non ho mai avuto, dal 93, non c’è stato giorno in cui non ci siamo visti o sentiti, abbiamo condiviso gioie e dolori, momenti esaltanti e momenti tristissimi, sei stata la donna più amata per quello che “ hai fatto “ e la più odiata per quello che “ non hai fatto “, molti oggi dovranno passarsi una mano sulla propria coscienza….. ma lasciamo stare, sorridiamo insieme come abbiamo sempre fatto…..sicuramente lassù starai già pensando di modificare o cambiare qualcosa. Mi mancherai tantissimo
Umberto Ingrosso
già assessore comunale

D’Attis: ci lascia in un mare di dolore
Un’altra persona a noi cara, un’altra amica di Forza Italia Taranto che ci lascia prima del tempo per colpa di questo maledetto virus: la scomparsa di Rossana Di Bello ci lascia senza parole e in un mare di dolore. Siamo sentitamente vicini alla sua famiglia, a tutti i suoi cari e alla comunità ionica. Ciao Rossana. Così il commissario regionale di Forza Italia, l’on Mauro D’Attis, ed il vice commissario, il sen Dario Damiani, a nome di tutto il partito pugliese.

Mauro D’Attis
commissario regionale Forza Italia

Borraccino: era una delle maggiori figure politiche
Tanti pensieri si sono affollati nella mia mente, tra riflessione, ricordi e dolore. Non ci siamo mai conosciuti e siamo sempre stati sulle opposte sponde politiche ma ciò non mi vieta di riconoscerle il valore politico e la indubbia capacità amministrativa. Ma c’è anche tutto il dispiacere umano per la perdita, a soli 64 anni, di una delle maggiori figure politiche della nostra terra degli ultimi decenni. Maledetto Covid! Sapevo delle sue condizioni precarie di salute ed attraverso qualche amico comune mi informavo periodicamente. È stata Assessore regionale per 5 anni e Sindaco di Taranto per 6. Poche come lei, lo dico per una donna di destra, da uomo di sinistra! Mi inchino alla memoria di una politica di razza, di una donna magnetica dalla grande carica umana. Sono umanamente vicino alla famiglia ed ai suoi amici veri. Riposa in pace, Rossana, almeno ora…

Mino Borraccino
Consigliere del Presidente Emiliano per l’attuazione del Piano Taranto

Prisma: era una donna di grande umanità
Tonio Bongiovanni, Elisabetta Zelatore, tutti i collaboratori della Cooperativa Sociale Prisma Onlus, i ragazzi e le famiglie ospiti si associano al profondo dolore per la scomparsa di Rossana Di Bello, donna intelligente, di buon senso, di grande umanità e molto vicina ai soggetti più deboli. Tutta la Cooperativa Sociale Prisma si stringe alla sua famiglia e a tutte le persone che le hanno voluto bene.

Cooperativa Prisma

Conserva: un esempio di coerenza e determinazione
Interpretando i sentimenti di tutti i dirigenti e militanti di terra ionica, esprimo cordoglio e vicinanza alle famiglie Di Bello-Ripa per la prematura scomparsa dell’ex sindaco di Taranto dott.ssa Rossana Di Bello. Prima donna sindaco del capoluogo ionico ha rappresentato un esempio di coerenza politica e determinazione.
Giacomo Conserva consigliere regionale Lega

Lazzaro: perdiamo una donna forte del Sud
La scomparsa dell’ex sindaco di Taranto Rossana Di Bello è una notizia triste e dolorosa. Rossana era un politico attento al territorio, una donna forte del Sud che ha segnato e caratterizzato un periodo storico della città di Taranto. A nome mio e di tutta Confagricoltura Taranto porgo ai familiari le più sentite condoglianze.

Luca Lazzàro
presidente Confagricoltura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche