x

x

I sindacati denunciano: «Aggredito autista del Ctp»

Un bus del Ctp

“Alla vigilia dello sciopero nazionale degli autoferrotranvieri Internavigatori un altro episodio increscioso colpisce un autista in forza all’azienda Ctp di Taranto: ieri sera alle ore 19:30 in Viale Marconi a Massafra due extracomunitari aggredivano con spintoni e forti minacce («io ti uccido») l’operatore d’esercizio, che aveva invitato i due ad obliterare il titolo di viaggio”.

E’ quanto si legge in una nota unitaria dei sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl, Sinai.

“La tempestiva chiamata alle forze dell’ordine non ha frenato i due facinorosi, probabilmente alterati, che non sono scesi dal mezzo pretendendo che l’autista proseguisse, ed al rifiuto di quest’ultimo ad assecondare l’assurda richiesta lo hanno aggredito e costretto a fermarsi presso la caserma dei carabinieri di Massafra. È strano però che le forze dell’ordine intervenute hanno raccolto le generalità dell’autista, mentre i passeggeri violenti sono riusciti a dileguarsi” continua la nota.

Le Segreterie Territoriali ed Aziendali Filt Cgil Fit Cisl Uil trasporti Ugl autoferrotranvieri e Sinai, “nell’esprimere la piena solidarietà all’operatore aggredito e a tutti sui colleghi”, unitariamente “sollecitano un intervento da parte delle istituzioni per gestire le tante aggressioni che da tempo ormai destabilizzano gli autisti, gli operatori addetti al controllo della biglietteria e l’utenza trasportata. È necessario dunque intervenire urgentemente con un forte coordinamento tra tutti i soggetti garanti dell’ordine pubblico e le parti sociali per un puntuale controllo sul territorio. Gli atti di violenza, sia verbale che fisica, ai danni di persone che svolgono il proprio lavoro non sono tollerabili e vanno sempre condannati”.