x

x

Gli anni di Aldo Moro a Taranto

La giovinezza di Aldo Moro. Venerdi 28 ottobre, alle 17.30, nell’aula magna dell’Università, ex Convento San Francesco, via Duomo, il prof. Renato Moro, ordinario di storia presso l’Università di Roma3, parlerà della giovinezza di Aldo Moro: i suoi anni a Taranto.

Dopo l’evento del 23 settembre, anniversario della nascita dello statista, presso la Chiesa del convento S. Pasquale, il Comitato Tarantino per il centenario della nascita di Aldo Moro, offre questo secondo incontro come momento forte delle iniziative celebrative e, come tale, sarà presieduto dal senatore Franco Marini presidente del Comitato per gli anniversari nazionali della Presidenza del Consiglio. «Non solo le radici di una biografia di grande importanza storica – spiegano dal Comitato – ma soprattutto uno spaccato di relazioni, di luoghi, di vicende della Taranto degli anni venti (1923 – 1934) attraversato da un impegno di formazione giovanile per il quale il liceo Archita e il Convento francescano di San Pasquale sono stati bussola orientativa: hanno fatto crescere e coltivato vocazioni, passioni e abilità di vita pubblica di cui Aldo Moro ne è stata grande espressione».

Di quegli anni il Comitato sta organizzando con l’Archivio di Stato, una mostra documentaria: Taranto e Moro – Moro e Taranto. Altri eventi seguiranno come forum tematici che attualizzeranno il pensiero e la testimonianza “morotea” e vedranno come principali protagonisti, unitamente al Comitato, il liceo Archita, l’Istituto di scienze religiose, Romano Guardini, la presidenza di Azione Cattolica, il Centro di Cultura dell’Università Cattolica Lazzati, l’Università- Facoltà di Giurisprudenza. È prossima la pubblicazione di un bando di concorso per elaborati da parte di giovani che volessero approfondire la figura, il pensiero, l’opera dello statista pugliese.