x

x

Boom di visitatori al Museo Archeologico di Taranto

«Musei, boom di ingressi nella domenica gratuita dedicata al Carnevale». Si è conclusa con un boom di visitatori anche questa edizione di febbraio della #domenicalmuseo, la promozione introdotta nel luglio del 2014 dal Ministro Franceschini che prevede l’ingresso gratuito nei musei e nei luoghi della cultura statali ogni prima domenica del mese. In tutta Italia, dalle prime ore del mattino, è stata registrata una grande affluenza di visitatori nei musei e nelle aree archeologiche statali e nei tanti musei civici che aderiscono alla promozione.

Dal Ministero segnalano «la grande affluenza nei musei romani, in particolare alla Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, alle Gallerie nazionali di arte antica, al Museo delle civiltà e al Museo etrusco di Villa Giulia che hanno registrato numeri significativamente superiori rispetto alla media del passato». Un’edizione quella di febbraio che è stata ‘dedicata’ al carnevale con una campagna digitale ad hoc sulle maschere e sui travestimenti nell’arte che sta riscuotendo grande successo sui social (www.beniculturali.it/febbraioalmuseo). Boom di visitatori anche al Marta di Taranto con 1730 ingressi.

Il museo propone una ricca programmazione di laboratori per bambini: 11 febbraio ore 17,30 “Attori e maschere”. Attività: visita guidata tematica sul teatro antico e sui costumi degli attori, a seguire laboratorio finalizzato alla creazione di una piccola maschera teatrale greca . Età 7/ 10. Costo 8 euro.

18 febbraio ore 17,30 Divertimarta “Indovina Chi sono? Crea il tuo Mito!” Attività: visita guidata tematica sui miti greci e romani con particolare riferimento alla caratterizzazione dei personaggi. A seguire laboratorio finalizzato alla creazione di uno dei personaggi illustrati e “masquerade” finale. Gradita la partecipazione in costume greco o romano. Età 7/ 10. Costo 8 euro. 25 febbraio ore 17,30 Divertimarta “Lettura animata….il teatro delle ombre” Attività per i più piccoli. Lettura animata di alcune delle più belle “fabulae di Esopo” con supporto del teatro delle ombre. Età 3/8 anni. Costo 6 euro a bambino.