x

x

“Con una guerra Nato-Russia a Taranto subito 7.500 morti”

L'analisi dell'Università di Princeton

Al momento resta soltanto, per fortuna, uno scenario. Il peggiore dei mondi possibili: il conflitto russo ucraino che sfocia in una guerra che coinvolge la Nato. Ma secondo una analisi dell’Università di Princeton, ripresa da Archivio Disarmo e quindi dal sito d’informazione Open di Enrico Mentana e da PeaceLink, Taranto con le sue infrastrutture militari strategiche sarebbe tra i primi centri in Italia a rischio con il numero delle vittime che superebbe le 7000 unità. Ad essere citate anche altre località sensibili come Aviano, Sigonella, Gaeta.

Tutti i dettagli nell’edizione cartacea in edicola da martedì mattina 18 ottobre