x

x

«Assumere nuovi vigili»

«Quella delle nuove assunzioni è l’unica strada percorribile per rendere realmente efficiente ed in grado di operare per il bene della collettività la Polizia locale di Taranto. Su questi aspetti attendiamo una inversione di tendenza da parte di questa amministrazione ed il totale sostegno di tutti, compreso il Siulp».
è quanto afferma Michele Lupo, responsabile provinciale Uil Fpl “area Polizia Locale”, in riferimento alla questione dei turni notturni sollevata nei giorni scorsi dal sindacato di Polizia di Stato nel corso di un incontro con il sindaco Rinaldo Melucci. Il Siulp ha espresso «forte disagio dei dipendenti della Squadra Volante che, nelle ore serali e notturne, devono far fronte all’attività di rilievo dei sinistri stradali, soccombendo alla cronica mancanza di personale della Polizia locale». Successivamente il segretario provinciale del Siulp, Digregorio, ha sottolineato «abbiamo sollecitato agli organi competenti, le migliori soluzioni possibili che armonizzino il nostro delicato lavoro attraverso una fattiva collaborazione tra tutte le forze messe in campo, comprese i nostri stretti parenti della Polizia locale, di cui non si può fare a meno, soprattutto in alcune fasce orarie».
Oggi, sull’argomento, si registra la replica della Uil Fpl. «Durante l’incontro con il sindaco di Taranto il Siulp provinciale e regionale ha sottolineato l’esigenza di un servizio h 24 da parte della polizia locale e non comprende come in presenza di un “cospicuo” organico di 163 unità non si riesce a garantirlo. Definire cospicuo un organico di 158 unità (reali), distribuite nei molteplici settori d’intervento, è pura follia. Considerato anche che se a questi lavoratori si potesse applicare lo stesso trattamento pensionistico degli addetti alle polizie di Stato il numero attuale sarebbe più che dimezzato. Già negli anni ‘80 l’organico della Polizia locale di Taranto era di circa 300 unità e tra queste operavano oltre 40 motociclisti. Da ciò si evincono le scellerate politiche dei governi nazionali e locali che hanno ridotto gli organici e mezzi in modo vergognoso alle Polizie locali ed aumentato le competenze, ed hanno reso questi lavoratori il capro espiatorio delle disfunzioni locali di ogni genere. Per quanto attiene la collaborazione della Polizia locale di Taranto con le polizie di Stato la stessa risulta dagli atti continua ed incondizionata. Lo dimostrano i quotidiani interventi ed in particolare il numero dei sinistri stradali lievi, gravi e mortali rilevati, la presenza costante in tutte le manifestazione di ogni genere che coinvolgono migliaia di cittadini, (presenza mascherata da servizio di viabilità, senza nessun beneficio contrattuale), i servizi di controllo del territorio interforze. Il “decreto sicurezza” fortemente voluto dagli operatori di Polizia locale e mal digerito in alcuni aspetti dallo stesso sindacato Siulp, spesso ostacolo nelle sedi istituzionali di politiche tendenti alla evoluzione della Polizia locale, ha ampliato le responsabilità ed ha aperto anche alla possibilità di nuove assunzioni da parte degli enti locali».
«Quella delle nuove assunzioni – spiega Lupo – è l’unica strada percorribile per rendere realmente efficiente ed in grado di operare per il bene della collettività la Polizia locale di Taranto, su queste cose attendiamo una inversione di tendenza da parte di questa amministrazione ed il totale sostegno di tutti, compreso il Siulp. La citata “direttiva Minniti”, che non ha modificato ovviamente l’art. 12 del codice della strada, riguarda esclusivamente le polizie statali e la distribuzione delle loro competenze. Un breve passaggio viene dedicato alle Polizie locali che, in effetti dovrebbero garantire, nell’ambito comunale, un servizio h24 per i rilievi di sinistri stradali, ma tutto ciò deve avvenire gradatamente, iniziando dalle aree metropolitane, ai capoluoghi di provincia sino alla costituzione di consorzi per i piccoli comuni e con l’adeguamento dei relativi organici. Ma già la legge regionale Puglia stabilisce che le unità in forza alla Polizia locale di Taranto dovrebbero superare le 400 unità. Quale organizzazione sindacale – conclude il responsabile “area Polizia locale” della Uil Fpl – abbiamo colto positivamente le dichiarazioni che il nuovo sindaco ha rivolto al personale di Polizia locale ed a ciò rispondiamo che siamo consapevoli del nostro ruolo istituzionale e che attendiamo di essere messi in condizione di operare in tutte le situazioni di nostra competenza sperando inoltre di poter, con organici adeguati, soddisfare le richieste del sindacato di polizia nella più ampia e proficua collaborazione con tutti i lavoratori di polizia, nell’interesse nella nostra città e dei sui cittadini».

“Sulle rive dell’Alto Ionio”, l’attesa

C’è attesa per la XIII edizione della manifestazione “Sulle rive dell’alto Ionio”, Trofeo Marco Polo, organizzata dal Club Jonico Veicoli Amatoriali e storici I Delfini di Taranto, club insignito più volte con l’alto riconoscimento dell’Asi la “Manovella d’oro”, nei giorni 27, 28 e 29 maggio 2022 a Santa Maria di Leuca. La Puglia è da […]

Giovani talenti a scuola di moda

Investire sui giovani del territorio fornendo loro gli strumenti e le conoscenze per affermarsi nel mondo della moda: da un quarto di secolo questa la mission della DRAM (De Rubertis Accademia di Moda), fondata nel 1997 da Maurizio De Rubertis seguendo la tradizione sartoriale di famiglia. Nei suoi venticinque anni di attività la DRAM ha […]

Mercatopoli, la scelta green per Taranto e provincia

«Oltre 260mila articoli a cui abbiamo donato una seconda vita. Quasi 7mila clienti che hanno portato in vendita almeno un articolo. Acquirenti che arrivano anche da fuori regione». Sono solo alcuni dei numeri che hanno segnato il successo di Mercatopoli Taranto, leader della Second Hand economy sul nostro territorio. In un momento in cui, soprattutto […]

Aperte le iscrizioni al corso tenuto da Ajprol per aspiranti assaggiatori di oli vergini di oliva

Torna anche quest’anno uno dei più prestigiosi corsi organizzati dall’Ajprol: quello per aspiranti assaggiatori di oli d’oliva . Le iscrizioni al corso tecnico organizzato dall’Ajprol, soc. coop. agricola dei produttori olivicoli di Puglia sono aperte. Le lezioni si terranno dal 16 al 20 maggio 2022, tutti i giorni dalle ore 14.30 nella Sala conferenze – […]