Colpi di pistola contro farmacia di corso Italia

Colpi di arma da fuoco contro una farmacia di corso Italia. Stamattina il titolare della farmacia “Meliota” al momento dell’apertura ha notato la vetrata danneggiata. Ha immediatamente chiamato le forze dell’ordine. 

Sul posto sono interventi gli agenti della Squadra Mobile che hanno rilevato la presenza di scalfiture sulla vetrata del portone di ingresso della farmacia ed hanno ritrovato sul marciapiede antistante le “ogive” ovvero la parte retrostante dei proiettili. Cinque in tutto. Sul posto anche la scientifica per analizzare i proiettili.

Si indaga a largo raggio per capire cosa sia successo. Con molta probabilità il fatto è accaduto nella notte. Ora resta da capire se si sia trattato di un atto vandalico o di un avvertimento. La farmacia di corso Italia non era mai stata oggetto di altri atti simili finora.

L’episodio desta un certo allarme in città e va ad aggiungersi agli ultimi attentati registrati a danno degli esercizi commerciali. L’ultimo in ordine di tempo, il più allarmante, è quello relativo alla bomba fatta esplodere di fronte al mercato “Fadini” contro una sala giochi appena inaugurata.
Un attentato che, come si ricorderà, oltre a destare allarme ha provocato seri danni non solo all’esercizio ma anche alle automobili che erano parcheggiate in via Principe Amedeo e ad alcuni uffici comunali.

Non v’è dubbio che l’episodio di ieri notte confermi il grado di allarme e di preoccupazione da più parti segnalato a proposito dei rischi di una recrudescenza dell’attività criminale rispetto alla quale va detto che le forze dell’ordine stanno agendo quotidianamente.

Il livello di guardia non è oltrepassato, ma tuttavia occorre uno sforzo sinergico per evitare che questo rischio si traduca in fatti.
La vicenda non sfuggirà all’esame del prefetto Claudio Sammartino, che proprio nei giorni scorsi aveva chiamato a raccolta i responsabili delle forze dell’ordine.

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]