Maxi evasione, 7 imprenditori denunciati

Scoperta dalla Guardia di Finanza una evasione fiscale da 450mila euro. Sette persone segnalate all’autorità giudiziaria.

I militari della Tenenza di Manduria hanno eseguito una verifica fiscale nei confronti di un’impresa, con sede a Lizzano, riscontrando gravi violazioni alla normativa tributaria.

L’attività investigativa eseguita delle Fiamme Gialle ha portato alla luce ripetute irregolarità e condotte finalizzate ad occultare al fisco il reale volume d’affari dell’impresa. In particolare la società ha omesso per gli anni dal 2006 al 2008 di dichiarare all’Erario ricavi per circa 350 mila euro e Iva per oltre 100mila euro.

Nel corso della verifica è stata accertata anche l’emissione di fatture per operazioni inesistenti per circa 200mila euro annotate da diversi soggetti economici nonchè la distruzione della documentazione prevista dalla normativa fiscale. Sette persone sono state segnalate all’autorità giudiziaria per reati fiscali che si riferiscono alla distruzione della contabilità nonchè all’emissione ed annotazione di fatture false.

Sempre in provincia qualche settimana fa la Finanza aveva scoperto una evasione fiscale da 600mila euro, segnalando all’autorità giudiziaria il legale rappresentante di un’azienda che opera nel settore delle lavorazioni meccaniche. In azione sempre i militari della Tenenza di Manduria che avevano riscontrato violazioni alla normativa tributaria. Il controllo aveva portato alla luce ripetute irregolarità, tra le quali la distruzione della contabilità dell’azienda e l’omissione della presentazione della dichiarazione dei redditi e dei versamenti periodici delle imposte, condotte finalizzate ad occultare completamente al fisco i proventi dell’attività imprenditoriale, risultando pertanto “evasore totale”.

L’attività ispettiva condotta dai finanzieri è stata mirata alla ricostruzione dell’intero volume d’affari della società, attraverso l’esame della documentazione amministrativo-contabile e quanto emerso dai dati acquisiti attraverso la banca dati “clienti e fornitori” (Clifo).

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]