x

x

E’ morto l’ex boss di Taranto Riccardo Modeo

Una veduta aerea di Taranto
È morto Riccardo Modeo, l’ex boss di uno dei clan protagonisti della tragica guerra di mala che insanguinò Taranto a cavallo tra gli anni ’80 e ’90.
Modeo era malato da tempo e il 2 marzo era stato ricoverato al reparto oncologico dell’ospedale Moscati per poi essere trasferito ai domiciliari in casa. Aveva 63 anni e stava scontando quattro ergastoli, oltre ad un’altra condanna a 30 anni per altro omicidio. Negli ultimi mesi , dal carcere di Campobasso dove era detenuto, era stato ricoverato in diversi ospedali d’Italia. Era stato il suo difensore, l’avvocato Maria Letizia Serra, a battersi affinché ottenesse gli arresti domiciliari in una struttura ospedaliera.
Riccardo Modeo era stato il capo del clan al quale appartenevano gli altri due fratelli Gianfranco e Claudio; un clan opposto a quello dell’altro fratello Antonio, conosciuto come “il messicano”. La faida tra le due fazioni contrapposte produsse oltre cento morti, tra i quali anche lo stesso Antonio. Claudio Modeo è invece deceduto nel 2013. L’altro fratello, Gianfranco, scelse invece la strada della collaborazione di giustizia e oggi vive da libero cittadino.
Nell’edizione di martedì 16 marzo di Taranto Buonasera un ampio approfondimento sulla guerra che sconvolse la città in quegli anni.