x

x

Norme anti Covid, raffica di denunce della Polizia

Norme anti Covid, raffica di denunce della Polizia

Incuranti dei rischi per la salute e delle norme anti Covid giocavano a carte e a videopoker. In 14, tutti con noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati dagli agenti del Commissariato di Grottaglie. Le denunce sono scattate nel corso dei controlli anti Covid. I controlli sono stati effettuati anche a Manduria dove gli agenti del Commissariato hanno recuperato in un’officina un carrello da traino rubato. Nonostante il mezzo fosse stato riverniciato e modificato in alcune sue parti e con numero di telaio parzialmente abraso, i poliziotti sono riusciti ad accertare la sua provenienza furtiva.

A Mottola sono stati controllate anche sette attività commerciali, in due di queste sono state rilevate alcune violazioni delle norme anti Covid. I titolari sono stati multati. Ingenti le forze impegnate a Taranto. Ben 19 le denunce per furto di energia elettrica dopo la scoperta di allacci abusivi in altrettante abitazioni. Sequestrati circa 200 chili di novellame e più di mezzo tonnellata di cozze messe in vendita sulla pubblica via in precarie condizioni igieniche. I mitili dopo il sequestro sono stati distrutti. Nove sono state le denunce per inosservanza del Daspo urbano nei confronti di altrettanti parcheggiatori abusivi, identificati e poi allontanati e 10 le persone deferite perché trovate in città nonostante fossero destinatarie del provvedimento di divieto di ritorno nel capoluogo jonico.

Al temine di questi ultimi servizi, 464 le persone e 160 i veicoli controllati, 45 sono state sanzioni elevate per violazioni al Codice della strada, e nove i veicoli posti sotto sequestro.