x

x

Arcelor Mittal: “Invitalia non ha versato le somme previste dall’accordo. Tagli a produzione e dipendenti”

Lo stabilimento ex Ilva

Durissimo scontro tra Arcelor Mittal e Stato Italiano e a rimetterci potrebbero essere ancora una volta i lavoratori.

“Aminvestco è costretta ad annunciare una riduzione dei suoi livelli di produzione e un rallentamento temporaneo dei suoi piani di investimento” a causa del “mancato adempimento” da parte di Invitalia dell’accordo siglato il 10 dicembre scorso che prevedeva “un aumento di capitale pari a 400 milioni di euro entro il 5 febbraio 2021” da parte della agenzia del ministero dell’Economia “e una serie di altre misure per sostenere gli investimenti della società”.

“Nonostante la natura vincolante dell’accordo, a oggi Invitalia non ha ancora sottoscritto e versato la sua quota di capitale e quindi non ha adempiuto agli obblighi previsti dall’accordo”, fa sapere la multinazionale in una nota evidenziando che l’accaduto “sta seriamente compromettendo la sostenibilità e le prospettive dell’azienda e dei suoi dipendenti”. La riduzione dei livelli di produzione e il temporaneo rallentamento del piano di investimento “saranno in vigore fintanto che Invitalia non adempierà agli impegni presi con l’accordo di Investimento”.