x

x

Buonasera

Droga, torna libero il fruttivendolo

E’ tornato in libertà il fruttivendolo arrestato nei giorni scorsi, insieme da altre due persone, dopo che la Polizia di Stato aveva rinvenuto 200 grammi di cocaina nel suo esercizio commerciale. Si tratta di un venticinquenne, incensurato, che era finito agli arresti domiciliari. II gip del Tribunale ha revocato il provvedimento restrittivo per insussistenza di indizi di colpevolezza, accogliendo così la richiesta dei difensori del commerciante, gli avvocati Pasquale Blasi e Gianluca Sebastio. Gli agenti della Squadra Mobile si erano recati presso il negozio di frutta, per notificare la revoca dei domiciliari ad un 32enne che era lì per lavoro.

Quest’ultimo e un suo amico 45enne secondo l’accusa avrebbero gettato nel cestino dei rifiuti della stanza da bagnodell’esercizio commerciale cocaina per un peso di 200 grammi. Nel corso dell’operazione però il 45enne era riuscito a uscire dal negozio e a darsela a gambe. Nonostante un lungo inseguimento giunto nei pressi della sua abitazione era riuscito a far perdere le sue tracce. Gli agenti in borghese della Questura avevano prima perquisito l’abitazione del fuggitivo recuperando 2.600 euro in contanti e poi, dopo aver recuperato le chiavi, avevano ispezionato la sua autovettura, una Audi Q3 che era ancora parcheggiata davanti al negozio di frutta. Nel cruscotto della macchina erano stati rinvenuti quattro telefonini cellulari e 1.000 euro. Il titolare del negozio e il suo collaboratore erano stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il fuggitivo era stato preso 48 ore dopo. II fruttivendolo ora è tornato in libertà.

Coronavirus, in Puglia meno di 30mila contagiati. Oggi 1.478 casi e 4 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 13.189 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.478 casi positivi, così suddivisi: 460 in provincia di Bari, 97 nella provincia BAT, 139 in provincia di Brindisi, 213 in provincia di Foggia, 323 in provincia di Lecce, 228 in provincia di Taranto, 13 […]

Sull’ex Ilva il Governo deve dare prova di responsabilità

L’ennesima manifestazione tenutasi a Taranto lo scorso 22 maggio, contro lo stallo che caratterizza il siderurgico di Acciaierie d’Italia, non può continuare a vedere gli Organi dello Stato distratti ed inconcludenti, atteso che i reiterati interventi dei rappresentanti locali della politica sembrano non incidere né orientare verso decisioni definitive. Si è, infatti, come in un […]

Polo educativo 0-6 anni all’interno del San Cataldo, Fp Cgil sollecita il Comune

Sembra farsi strada la proposta avanzata ormai alcune settimane fa dalla Funzione Pubblica Cgil che aveva chiesto alle istituzioni competenti la realizzazione di un polo educativo 0-6 anni all’interno del futuro Ospedale San Cataldo. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta una riunione con il direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco che ha avuto […]

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]