x

x

Nubifragio, danni e paura. Decine di chiamate ai Vigili del fuoco

Maltempo, danni e paura in città e in provincia.

Tour de force stamattina dei vigili del fuoco che sono dovuti intervenire per soccorrere automobilisti con la macchina in panne ma anche per liberare strade, negozi e scantinati allagati.

I disagi soprattutto lungo la litoranea jonico- salentina e  sulla Taranto-Grottaglie.

Paura anche a Castellaneta.


La strada provinciale 15 (tra Masseria Gaudella e Laterza) è franata in più punti. Il Comune ha diramato un avviso sottolineando che è pericoloso percorrerla. La situazione è difficile anche a Ginosa e Marina di Ginosa, dove il 7 ottobre scorso sono morte quattro persone a causa dell’alluvione.

Alcune zone risultano isolate.

Il forte vento ha complicato le operazioni di soccorso da parte dei vigili del fuoco.  Il violento temporale che si è abbattuto sul capoluogo e nei comuni della provincia ha provocato anche  enormi disagi alla circolazione stradale. Nel capoluogo diverse auto sono rimaste in panne nei sottovia. Decine le richieste di soccorso giunte  ai vigili del fuoco che hanno lavorato  anche  per liberare negozi  dall’acqua e verificare l’agibilità di numerosi edifici.

In alcune strade si sono create voragini per il cedimento dell’asfalto.

Il nubifragio non ha risparmiato i territori di entrambi i versanti, orientale e occidentale. Mattinata di superlavoro quindi per situazioni legate ad allagamenti ed infiltrazioni.

A Sava l’intervento si è reso necessario per liberare diversi scantinati invasi dall’acqua mentre sono stati i genitori degli alunni della “Manzoni” di Lizzano a chiedere l’intervento dei vigili del fuoco a scuola, preoccupati per le infiltrazioni d’acqua che hanno fatto scattare la verifica da parte dei vigili.

Stesso discorso per l’istituto “Martellotta” di Taranto: nella struttura di via lago di Pergusa è stato effettuato durante la mattinata un sopralluogo per controllare l’agibilità dei locali, anche in questo caso a causa di infiltrazioni dovute all’abbondante acqua caduta nelle ultime ore. In allerta anche la protezione civile.