x

x

Con la pistola nel borsone. Due ragazze ai “domiciliari”

Con la pistola nel borsone, di ritorno da un viaggio a Bologna. Due ragazze massafresi sono state fermate dai carabinieri alla stazione dei bus.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile nella prima mattinata di ieri le hanno bloccate dopo che erano scese da un autobus proveniente da Bologna.


Durante il controllo, una delle due ha manifestato un evidente nervosismo e, quando le è stato chiesto di mostrare il contenuto dei bagagli, ha ammesso di nascondere un’arma che aveva trasportato fino a Massafra, insieme a sua cognata, che è minorenne.

La donna ha tirato fuori  da uno dei borsoni pieni di indumenti, una busta in cellophane, contenente una pistola, calibro 7.65, con  la matricola abrasa  e  una scatola con 50 proiettili dello stesso calibro.Le due non hanno fornito alcun dettaglio circa la provenienza e la destinazione dell’arma, tuttavia, solo i successivi accertamenti balistici potranno dare risposte. Le indagate, che dovranno quindi rispondere di detenzione e porto illegale di arma, sono state dichiarate in arresto e accompagnate nelle  rispettive abitazioni, in attesa delle udienze di convalida dei provvedimenti restrittivi.