x

x

Paolo VI, torna a casa ubriaco e picchia il padre

Torna a casa ubriaco e picchia il padre. E’ accaduto la scorsa notte in un appartamento situato in uno stabile, del quartiere Paolo VI.

Protagonista in negativo  dell’inquietante episodio un venticinquenne che è tornato a casa in  evidente stato di ebbrezza. Il padre, come faceva altre volte, lo ha rimproverato ma lui per tutta risposta lo ha malmenato.

Momenti di tensione nell’appartamento e poi qualcuno, per mettere fine all’aggressione, ha chiamato i carabinieri.


Sul posto sono intervenuti i militari della caserma Taranto Nord e del Nucleo radiomobile della Compagnia di Taranto i quali hanno subito messo il ragazzo in condizioni di non nuocere.

Nell’abitazione situata nel quartiere periferico sono intervenuti anche i soccorritori  del 118 i quali hanno provveduto a medicare, sul posto, il malcapitato genitore. L’uomo guarirà in pochi giorni. Suo figlio è stato segnalato all’autorità giudiziaria per lesioni personali. 

Ennesimo caso di violenza in famiglia in città e proprio nelle settimane scorse le forze dell’ordine hanno applicato per la prima volta il provvedimento di “allontanamento dalla casa familiare”.

Hanno  denunciato in stato di libertà un tarantino di 38 anni che visibilmente ubriaco, dopo aver per l’ennesima volta aggredita verbalmente la compagna, l’ha minacciata con un coltello da cucina.Il figlio della vittima è intervenuto nella lite per difendere la madre. Il giovane è  riuscito a spingere il convivente della madre fuori dall’appartamento e impaurito per la minacciosa presenza  dell’uomo all’esterno del palazzo ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

Nei confronti del 38enne  considerando la possibile reiterazione delle sue condotte violente nei confronti della convivente e di suo figlio, è stato emesso il provvedimento di “allontanamento dalla casa familiare”, come disposto dalla nuova normativa in materia di maltrattamenti.