x

x

Natale, “regalo” alla città: maxi albero e ponte illuminato

Lo slogan adottato è “A Natale regalati Taranto’. Una serie di iniziative che partono da un’inedita illuminazione del ponte al maxi albero di 20 metri in piazza Immacolata.

E’ questo il ’regalo’ di Natale confezionato dal Comune insieme a commercianti ed associazioni. A Palazzo di Città la presentazione ufficiale del programma.


“Un copione scritto a più mani” lo ha definito l’assessore Cisberto Zaccheo “nato dall’interazione con le associazioni di categoria e le piccole e medie imprese. Grande fermento da parte dei commercianti: nonostante la crisi si stanno dando un gran da fare”. Sono a loro carico, come negli anni passati, le luminarie lungo le vie dello shopping. Il Comune interviene su piazze e, quest’anno, per i ponti.

“Saranno luminarie particolarmente attrattive, addobberemo il ponte girevole e il ponte di pietra e rivaluteremo la cassarmonica di piazza Garibaldi”.

“L’idea- ha spiegato il sindaco Sefàno è quella i promuovere per Natale, attraverso iniziative concordate, la ricchezza e la bellezza del territorio”. E ancora l’assessore a parlare di quello che definisce l’evento clou: l’8 dicembre sarà acceso in piazza Immacolata l’albero realizzato con i commercianti del borgo umbertino. Non solo il centro. Iniziative in tutti i quartieri. “Un programma in divenire”, a quanto pare il Comune starebbe infatti ricevendo altre richieste e non è escluso un mega evento per metà dicembre con una sponsorizzazione importante.

Le iniziative partono oggi e proseguono fino all’Epifania. Fanno da corollario i mercatini natalizi e, il 4 e 5 la tradizionale fiera della Befana. “E’ una città che si pone in modo propositvo”. E, a proposito delle iniziative che hanno come regia l’amministrazione comunale, quando gli si chiede se ci dobbiamo aspettare il concertone di Capodanno, l’assessore spiega: “Al momento non ci sono idee, abbiamo preferito investire in eventi che coprono più di venti giorni. Saremmo più propensi ad organizzare un concerto di Natale”.

Quindi un accenno alla strenna più amara, quella che riceveranno i residenti del Borgo. E’ stata approntata infatti l’ordinanza salva-Natale che riguarda i parcheggi. In risposta alle richieste dei commercianti, per il periodo delle feste e fino a tutto gennaio, i permessi dei residenti saranno validi solo sul lato destro di sette vie del Borgo, per parcheggiare sulla sinistra dovranno pagare il ticket come gli altri. Limitazione valida negli orari in cui sono attive le strisce blu e nelle vie duca degli Abruzzi, Cavallotti, Nitti, Pupino, De Cesare, Giovinazzi e Acclavio nei tratti compresi tra corso Umberto e via Anfiteatro, che non vengono toccate dalle limitazioni. “Non vogliamo penalizzare i residenti” ha voluto sottolineare Zaccheo “si tratta semplicemente di fare tutti qualche sacrificio per aiutare il commercio”.