x

x

Buonasera

Lettera al Sindaco, protestano anche i tassisti

“Vogliamo portare alla vostra attenzione il disagio di una intera categoria, oggi più che mai in gravissime ristrettezze, sia economiche che sociali, derivanti sia dalla crisi ma anche dall’abbandono da parte del Comune, che non ha alcuna considerazione per un servizio che di pubblico ha ormai solo il nome”.

Accuse pesanti quelle lanciate da alcuni tassisti tarantini che hanno deciso di prendere carta e penna per scrivere al sindaco Stefàno. Una lettera carica di rabbia ma anche di proposte per il futuro della categoria.


“Pretendiamo che si faccia tutto il possibile per dare  un po’ di dignità ad una categoria bistrattata e messa in un angolo. Le nostre rivendicazioni  non ci porteranno ad occupare il ponte Girevole  o a manifestare davanti al Comune o alla prefettura, chiediamo solo di poter portare ogni giorno come lavoratori il frutto anche se misero di un compenso equo e necessario a far sopravvivere le nostre famiglie”.

Nella lettera al  sindaco una serie di richieste: “Il ripristino immediato e urgente di tutti i “telefoni di piazza”; l’istituzione di altri due stazionamenti, uno dei quali in via Berardi, nei pressi di piazza Maria Immacolata, con la possibilità di accedere, solo nei giorni feriali, in via Mignogna. In tutte le città d’arte viene data la possibilità ai taxi di circolare liberamente, non chiediamo tanto ma almeno di poter transitare per la piazza nei giorni feriali per immetterci senza inutili giri su corso Umberto. Il secondo stazionamento, invece, si potrebbe attivare in piazza Sicilia”.

Una delle richieste punta, invece, all’interdizione del traffico (totale o parziale) di alcune zone strategiche della città. I tassisti, infatti, chiedono “il divieto di fermata permanente per gli autoveicoli per metà piazza della Libertà (il piazzale antistante l’ingresso della stazione ferroviaria) e per intero il terminal bus, dove le auto creano solo caos, invadendo ogni centimetro possibile, comprese le postazioni taxi e bus urbani”.

Le richieste prendono anche di mira Regione e Comune: “Vogliamo sapere una volta per sempre se è vero che la Regione stanzia somme per la mobilità che dovrebbero essere distribuiti anche a noi tassisti come avviene a Bari, e che a Taranto, questi fondi invece spariscono misteriosamente”. Infine “chiediamo di non essere lasciati soli in questo momento buio per la nostra città”.

Caso scrutatori, esposto al prefetto

C’è un esposto al prefetto sul caso degli scrutatori nominati per le elezioni comunali del 12 giugno. A presentarlo è statao Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, che fa parte della coalizione a sostegno della candidatura a sindaco di Rinaldo Melucci. Tutto ruota intorno alla designazione degli scrutatori fatta da consiglieri comunali rimasti in […]

Prende a calci la compagna, arrestato

E’ stato arrestato dopo aver malmenato, per l’ennesima volta, la compagna, I poliziotti della Sezione Volanti sono intervenuti nella tarda mattinata di mercoledì in un appartamento del centro cittadino dopo che una donna, chiedendo aiuto agli agenti della sala operativa, aveva riferito di essere stata aggredita dal compagno con il quale è in fase di […]

Accusate di truffa all’Asl, prosciolte due dipendenti

Sono state prosciolte due dipendenti accusate di truffa ai danni dell’Asl di Taranto. Il gup del Tribunale di Taranto, Pompeo Carriere, ha emesso sentenza di proscioglimento a conclusione dell’udienza preliminare. Il pubblico ministero Maria Grazia Anastasia aveva chiesto il rinvio a giudizio. Le imputate, di 62 e di 57 anni, una funzionario amministrativo, l’altra fisioterapista […]

L’ambiente marino, impatti e monitoraggi dalla costa al largo

Si tiene oggi, venerdì 27 maggio, alle ore 9.30, presso il Salone delle Scuderie (Curia Arcivescovile) Largo Arcivescovado, la cerimonia conclusiva della prima edizione del corso di formazione: L’ambiente marino: impatti e monitoraggi dalla costa al largo svoltosi dal 2 al 26 maggio. Il Corso di formazione L’ambiente marino: impatti e monitoraggi dalla costa al […]