x

x

Denunciato falso dentista

TORRICELLA – I carabinieri del Nas scoprono falso dentista e sequestrato un ambulatorio.           
I militari del Nucleo antisofisticazione e sanità di Taranto, nell’ambito dei servizi di controllo per il contrasto del fenomeno dell’abusivismo sanitario, hanno sequestrato un ambulatorio odontoiatrico dove un odontotecnico esercitava abusivamente la professione di dentista .
Nell’ambito delle attività di indagine, i militari del Nas con la collaborazione dei loro colleghi della stazione di Torricella, a seguito di informazioni acquisite dai pazienti dello studio e grazie a controlli incrociati, hanno accertato che il titolare, un odontoiatra, aveva attivato lo studio sprovvisto di autorizzazione e permesso all’odontotecnico, privo di titolo, di esercitare abusivamente la professione odontoiatrica.


L’odontotecnico e il titolare dello studio sono stati segnalati all’autorità giudiziaria.
Su tutto il territorio nazionale le irregolarità accertate dai Nas nel settore odontoiatrico evidenziano un trend in aumento, soprattutto riguardo all’abusivismo della professione sanitaria. In particolare il fenomeno evidenzia l’esercizio della professione odontoiatrica in assenza della obbligatoria iscrizione al relativo albo professionale, soprattutto da parte di odontotecnici che utilizzano i propri laboratori come studi dentistici, oppure con la complicità di odontoiatri che mettono a disposizione la propria figura in qualità di direttori sanitari per far svolgere l’attività vera e propria agli odontotecnici.
Negli ultimi anni sono stati messi i sigilli a decine di strutture (laboratori o studi odontoiatrici) per un valore dei beni sequestrati pari a un centinaio di milioni di euro. Lauree false, studi non a norma, esercizio abusivo della professione, sono le principali infrazioni accertate che fanno emergere un quadro assai significativo della diffusione del fenomeno sul quale si concentra l’attività dei Nas.
Tuttavia le irregolarità commesse nel settore odontoiatrico non si risolvono solo nell’abusivismo professionale ed è proprio durante l’attività ispettiva che si evidenziano situazioni di non conformità che possono determinare sanzioni di rilevanza penale e amministrativa.