x

x

Droga nella casa di campagna, preso un 22enne di Palagiano

PALAGIANO – Nascondeva droga in una casa di campagna.

Nella serata di ieri i carabinieri della Compagnia di Massafra e della Stazione di Palagiano hanno arrestato un 22enne di Palagiano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari dell’Arma, nel corso di un mirato servizio per il contrasto dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti, hanno eseguito perquisizioni a carico del giovane rinvenendo, occultati in un casolare rurale in suo uso, un panetto di hashish del peso di 100 grammi e un rotolo di pellicola in alluminio probabilmente utilizzata per il confezionamento delle dosi.Il 22enne è stato dichiarato in arresto e, dopo le formalità di rito, trasferito nella casa circondariale di Taranto a disposizione del pubblico ministero di turno.

L’hashish, invece, sarà inviato al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale per gli opportuni accertamenti.
Nelle 48 ore precedenti, invece, sempre per droga i carabinieri di Martina Franca avevano fermato un insospettabile parrucchiere.

I militari impiegando il cane  Amun del Nucleo Cinofili di Modugno avevano perquisito il negozio e sequestrato cocaina e sigarette di contrabbando.

Impegnati in un servizio di controllo del territorio per i prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti,  insieme ai militari della locale stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile avevano  controllato macchine e  luoghi frequentati da giovani.

Nel mirino era finito anche il negozio di un parrucchiere. Prima della perquisizione il titolare dell’esercizio aveva consegnato spontaneamente estraendoli dalla tasca dei  pantaloni, tredici involucri in cellophane contenenti cocaina per un peso di 10 grammi.

L’attività era stata portata a termine con l’ausilio del cane antidroga che aveva consentito di rinvenire, nel retrobottega, un bilancino di precisione e altro materiale per il confezionamento, costituito da una forbice e dalle buste in cellophane dello stesso materiale e colore utilizzato per preparare le dosi. Inoltre i militari della stazione, nel locale attiguo, sempre di sua proprietà, avevano  rinvenuto una cinquantina di  pacchetti di tabacchi lavorati esteri di contrabbando.

Il controllo era stato esteso alla sua autovettura ed alla abitazione ma aveva dato esito negativo. Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro.

F.C., incensurato martinese, era stato condotto in caserma e al termine delle formalità di rito un incensurato martinese trasferito  presso la sua abitazione, agli arresti domiciliari.