x

x

Soldi sporchi, trema il Palazzo. Venti politici nel mirino

BARI – Oltre 3.000 segnalazioni, nel 2012, da tutta la Puglia, Taranto compresa. Il mittente è l’unità di informazione finanziaria della Banca d’Italia, il destinatario la Guardia di Finanza, l’oggetto la richiesta di controlli antiriciclaggio, relativi anche ad esponenti politici pugliesi.

Riflettori su prelievi o depositi di denaro contante, cambio assegni, magari quando s’avvicinano le scadenze elettoriali. “E’ cresciuta l’attenzione del sistema sui rapporti accesi a nome di partiti politici o loro esponenti, o di soggetti ad essi collegati, al fine di rilevare eventuali anomalie operative.

Tale attività di controllo ha prodotto un numero significativo di segnalazioni di operazioni sospette, incentrate prevalentemente su un utilizzo anomalo di denaro contante e anche, in alcuni casi, sulla commistione tra conti personali e conti dei partiti/movimenti politici” si legge nella relazione dell’unità di informazione finanziaria di Bankitalia al parlamento. Ovviamente, sono i dati relativi alle persone ‘politicamente esposte’, collegate cioè alla politica, quelli su cui si concentrano indagini e, inevitabilmente, sospetti.

Per dire: il caso Lusi, che ha messo nei guai l’ex tesoriere della Margherita, è nato da una dritta dell’Ufi. Tra i segnalati ci sarebbero anche degli consiglieri regionali o loro congiunti e va precisato che, comunque, non siamo di fronte a notizie di reato. Capita, anzi, che le operazioni sotto la lente d’ingrandimento possano essere giustificate.

Le fiamme gialle, ad esempio, hanno verificato la segnalazione relativa alla moglie di un consigliere regionale dal cui conto era partito un bonifico verso un’associazione della Bat (Barletta-Andria-Trani) presieduta da un sottufficiale delle forze dell’ordine. Le indagini hanno smontato l’ipotesi che si trattasse di tangenti o di estorsione.

A quanto si apprende, la maggioranza delle segnalazioni sui politici partite dalla Puglia riguarda l’utilizzo anomalo dei contanti, con prelievi nell’ordine di migliaia di euro che  fanno scattare l’allarme perché potrebbero far pensare a pagamenti in nero o a tangenti. In caso di depositi in contanti per importi che appaiono ingiustificati, ad esempio, scatta di norma anche il monitoraggio degli investimenti mobiliari e immobiliari. Le società appaltatrici della pubblica amministrazione, oltre ad avere un conto corrente ‘dedicato’, devono dichiarare in ogni operazione anche il codice dell’appalto cui si riferisce.

Sparatoria a Tramontone, ferito un 24enne

Raggiunto da almeno due colpi di pistola, un giovane di 24 anni, è stato ferito questa mattina, intorno alle 11 nelle strade del quartiere Tramontone ed esattamente in via Mediterraneo. Il giovane è stato bersagliato da numerosi colpi di pistola esplosi da un uomo a bordo di una moto. Due di questi lo hanno raggiunto […]

Coronavirus, dati in picchiata: in Puglia 1.101 contagi e 6 decessi

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 10.145 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.101 casi positivi, così suddivisi: 334 in provincia di Bari, 62 nella provincia BAT, 118 in provincia di Brindisi, 166 in provincia di Foggia, 243 in provincia di Lecce, 164 in provincia di Taranto, 9 […]

Uccisa e fatta a pezzi. Fermata la figlia

Era originaria di San Giorgio Jonico, la donna uccisa, fatta a pezzi e messa nella vasca da bagno nella sua abitazione a Melzo, in provincia di Milano. La donna sarebbe stata uccisa nel suo appartamento diverse settimane fa. In stato di fermo la primogenita; ad insospettirsi l’altra figlia della donna. Il cadavere sezionato con una […]

Sequestrato mezzo milione di shoppers

Sotto sequestro mezzo milione di shoppers. Nell’ambito di una mirata campagna di controlli, incentrata sulla verifica sulle borse di plastica poste in commercio i militari delle Stazioni Carabinieri Forestale della provincia jonica, coordinati dal Nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale del Gruppo Carabinieri Forestale di Taranto, hanno eseguito un’attività di controllo nel mercato […]