x

x

Prorogato per due anni il regime di carcere duro per Vincenzo Stranieri

MANDURIA – Prorogato per altri due anni il regime di carcere duro per Vincenzo Stranieri. Detenuto da 30 anni, 21 dei quali con le regole restrittive del 41 bis, il manduriano condannato per reati di mafia ha già scontato tutte le condanne.

La permanenza in carcere dell’ex boss chiamato “stellina” è dovuta al processo in corso in cui è accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso ed estorsione aggravata. Secondo la Direzione distrettuale antimafia di Lecce e la Direzione nazionale antimafia,

Stranieri per il tempo trascorso in detenzione non avrebbe mutato il ruolo all’interno dell’organizzazione e non sarebbe intervenuto alcun elemento o fatto nuovo che possa far ritenere venute meno le condizioni che legittimano l’applicazione del regime speciale del 41 bis.

Stranieri, si legge nel decreto, “è da ritenere persona  legata alla delinquenza organizzata  denominata Sacra corona unita”. Nell’atto di notifica del decreto di rinnovo del 41bis, Stranieri ha nominato gli avvocati difensori, Lorenzo Bullo e Franz Pesare.