Ilva, il commissario Bondi ora bussa alle banche

Il commissario bussa a denari. E c’è da fare in fretta. Enrico Bondi, ed il governo, chiedono alle grandi banche di sostenere il piano di rilancio dell’Ilva.

Nel vertice di ieri al Ministero dello Sviluppo Economico – si legge su Il Messaggero – l’uomo scelto dall’esecutivo per provare a salvare e risanare il siderurgico ha fatto trapelare l’orientamento di ottenere un supporto di circa 1,3 miliardi: una parte della somma dai principali istituti creditori dell’Ilva, e parte dalla famiglia Riva, tornata in gioco dopo che la Cassazione ha annullato il sequestro penale da otto miliardi di euro.

Nel corso della riunione, a cui hanno partecipato i numeri uno di Unicredit, Intesa Sanpaolo e Banco Popolare, il ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, ha riferito che il Governo appoggia il piano di rilancio del gruppo e per questo e’ fiducioso in un sostegno da parte dei creditori. Bondi ha poi promesso un nuovo incontro sulla base del piano industriale 2014-2020 contenente gli investimenti da fare: la somma prevista ammonterebbe a 3 miliardi, di cui 1,8 per la bonifica ambientale; il conto per le banche dovrebbe essere di 1,3 miliardi.

Per assicurare le risorse necessarie al risanamento dello stabilimento, è quanto riporta Il Sole 24 Ore, è stato presentato anche un emendamento al nuovo decreto sull’Ilva: l’emendamento, del relatore di maggioranza Alessandro Bratti (Pd), chiede ai Riva di sottoscrivere l’aumento di capitale. L’ipotesi sarebbe stata anche prospettata da Bondi nel corso dell’incontro di ieri al Mise. L’entità dell’aumento di capitale, ha spiegato il sub commissario Edo Ronchi, sarà stabilita dalle banche e dall’Ilva: “A mio parere, credo che dovremmo pensare a un aumento di capitale intorno a 1,3-1,4 miliardi di euro”.

 

Porto e aeroporto di Taranto, «La logistica farà crescere la Puglia»

«La Puglia può crescere e favorire lo sviluppo socio economico dei pugliesi se gioca, come sta già facendo, due importanti partite: quella della green economy e quella della blue economy, strettamente legata al settore strategico della logistica». Lo ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo Alessandro Delli Noci. «La Puglia – ha aggiunto – conta 4 grandi […]

Coronavirus, in Puglia 2.407 contagi e 14 decessi. Ma i reparti si svuotano

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 17.522 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 2.407 casi positivi, così suddivisi: 830 in provincia di Bari, 169 nella provincia BAT, 189 in provincia di Brindisi, 311 in provincia di Foggia, 482 in provincia di Lecce, 394 in provincia di Taranto, 22 […]

Donna muore dopo tre interventi, dalla Asl Taranto risarcimento da oltre un milione

Dopo due gradi di giudizio, la famiglia di una donna di 77 anni, deceduta all’ospedale SS Annunziata ha ottenuto un risarcimento danni di un milione e 250mila euro. I familiari della vittima sono stati assistiti da Giesse Risarcimento Danni, che li ha accompagnati, con il contributo dei suoi legali fiduciari, lungo tutto il complesso iter […]

Accelerata all’innovazione dei servizi al cittadino

A distanza di due settimane dalla richiesta della Cisl Fp al Comune di Taranto, di valutare lo stato di digitalizzazione dei servizi offerti dall’Ente e di avviare il processo di transizione digitale con i fondi del Pnrr, sviluppato in totale coerenza con il NextGenerationEU, il segretario aziendale della Cisl Fp Fabio Ligonzo, apprende «con favore […]