L’effige di Maria di Nazareth nella casa circondariale

L’Effige pellegrina di Maria di Nazareth sarà nella casa circondariale di largo Magli, fino a dopodomani, per consentire ai detenuti di partecipare a momenti di preghiera.

L’Effige della Madonna, accompagnata dai volontari, è giunta stamattina nell’istituto penale. L’evento, che si tiene su proposta dell’Ufficio pastorale penitenziario della Diocesi di Taranto, è fortemente sentito tanto dai detenuti quanto dagli operatori penitenziari.
Replica la positiva esperienza vissuta lo scorso anno e che ha visto una profonda e devota partecipazione della gran parte dei detenuti e della comunità penitenziaria.

L’importante iniziativa che vedrà i momenti liturgici curati dai cappellani della casa circondariale, don Francesco Mitidieri e don Saverio Calabrese, con l’ausilio di una significativa rappresentanza di volontari esterni, autorizzati dal magistrato di sorveglianza, dottoressa Giovanna Semeraro, si inserisce nel più ampio ambito delle attività promosse dal direttore della casa circondariale, dottoressa Stefania Baldassarri, nella convinzione che anche la religione sia fondamentale per il miglioramento umano e spirituale della persona detenuta.

Zes Jonica, opportunità da non perdere

Con l’attesa bollinatura da parte della Corte dei Conti al Commissario della Zes Jonica, avv Floriana Gallucci, entra finalmente nella piena operatività la governance della Zona economica speciale Jonica. Una grande opportunità per l’intero territorio che il Consorzio Asi di Taranto ha voluto immediatamente cogliere invitando presso la propria sede la neo commissaria per fare […]

“Conoscere il Pnrr, occasione imperdibile per il Mezzogiorno”

«È il momento di ragionare seriamente sul Pnrr, occasione imperdibile per il nostro Paese e ancor più per il Mezzogiorno e per il nostro territorio che è in ritardo sotto molti punti di vista. Colmare il ritardo e accelerare la trasformazione, aumentando la competitività pubblica e privata devono essere i nostri obiettivi». Così il commissario […]

Verso il voto. Scrutatori nominati, è polemica

«Il forte rischio è che la nomina degli scrutatori possa rappresentare un possibile voto di scambio». Lo afferma Alfredo Venturini, coordinatore della lista Taranto Mediterranea, in riferimento alla nomina degli scrutatori per la composizione dei seggi per le elezioni comunali del 12 giugno. «Abbiamo appreso che il Commissario straordinario Prefetto dott. Vincenzo Cardellicchio al Comune […]

Cosa succederebbe se chiudesse l’ex Ilva

È in corso un dibattito caloroso (Taranto Buonasera del 20/5 parla giustamente di “lite”) sulla situazione reale dell’ex Ilva tra vari soggetti di interessi pubblici (partiti, sindacati, ecc.) ma le preoccupazioni ed il pensiero della popolazione, quella senza posizioni di parte, risultano assenti. Molle tarentum? Forse, ma è doveroso intervenire almeno per dire ciò che […]