x

x

Stefàno e Vendola a picco nei sondaggi

BARI – Il sindaco Stefàno è ultimo ed il presidente Vendola perde quasi 4 punti percentuali. E’ amara, per gli amministratori pugliesi, l’indagine “Governance Pool 2013” messa a punto da Ipr Marketing che per Il Sole 24 Ore misura il gradimento ottenuto dai politici locali.

Nella nostra regione si salva solo il sindaco di Bari Michele Emiliano che balza in seconda posizione. Il suo omologo, in riva ai Due Mari, come detto è ultimo: 101o posto (40%) in coabitazione con il sindaco di Alessandria Maria Rita Rossa. Per Stefàno, che sta effettuando la fase di riabilitazione dopo l’intervento al cuore, anche l’aggravante di essere stato eletto, a furor di popolo, per il secondo mandato.

Anche in questo senso “nessuno peggio di Stefàno”, che perde il 29,7% rispetto al giorno dell’elezione (69,70%).

Per il resto, è Alessandro Cattaneo, primo cittadino di Pavia e vicepresidente dell’Anci, il sindaco più amato. Nella rilevazione 2013, il 68% dei propri cittadini è disposto a rivotare Cattaneo. Come detto, si piazza al secondo posto, con il 66% dei consensi, il sindaco di Bari, Michele Emiliano, seguito al terzo posto dal sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca (65%).

Tra i sindaci delle grandi città, il primo cittadino di Palermo Leoluca Orlando è al 12esimo posto con il 59%, insieme al sindaco di Lecce, Paolo Perrone, e al primo cittadino di Como Mario Lucini; il sindaco di Torino e presidente dell’Anci, Piero Fassino, è al sedicesimo posto (58%), seguito a breve distanza dal sindaco di Roma Ignazio Marino (56,5%), che arriva 21esimo insieme al collega di Verona, Flavio Tosi.

Al 26esimo posto si piazza invece il sindaco di Firenze e segretario del Pd, Matteo Renzi, con il 55% di cittadini pronti a rivotarlo. Al 54esimo posto c’è il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, con il 51%; stessa posizione in classifica per il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. Al 62esimo posto c’è il sindaco di Brindisi Mimmo Consales. Più in basso (73esimo) troviamo il primo cittadino foggiano Giovanni Battista Mongelli. Il sindaco di Genova, Marco Doria, arriva invece al 76esimo posto, insieme a Massimo Zedda, sindaco di Cagliari, Nicola Ottaviani, sindaco di Frosinone, Sergio Abramo, sindaco di Catanzaro, Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia, Nella Brambatti, sindaco di Fermo.

Ultimo, come detto, il sindaco di Taranto Ippazio Stefàno.

Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, deve accontentarsi di un posto a metà classifica. La speciale indagine, messa a punto da Ipr Marketing, fa segnare una flessione nel consenso del Governatore pugliese che si colloca al nono posto con il 45%. Al primo posto di “Governance Poll 2013”, per ciò che attiene le Regioni, c’è il presidente della Toscana Enrico Rossi.

Da segnalare il deciso balzo in avanti, rispetto al dato delle elezioni, di Debora Serracchiani, presidente del Friuli Venezia Giulia, che passa dal 39,4% al 47%. La Serracchiani, in classifica, si piazza all’ottavo posto, proprio davanti a Vendola.

Fa rumore anche l’ultimo posto del presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta che, a dispetto dalla “maglia nera”, vede accrescere il consenso dal 30,5% al 35%.

In totale sono diciassette i Governatori “testati” dall’indagine, visto che in Trentino Alto Adige ed in Valle D’Aosta non è prevista l’elezione diretta del presidente di Regione. Il presidente della Regione Basilicata non è stato “testato” in quanto eletto a novembre 2013.