x

x

Controlli a tappeto nei locali . Al Borgo scattano le denunce

Controlli a tappeto nei locali del Borgo. Passati al setaccio i circoli ricreativi del centro cittadino. E scattano le denunce.

Nella giornata di ieri, gli agenti del Commissariato Borgo, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio, hanno operato una serie di accertamenti rivolti in particolare ai circoli privati e ricreativi della zona.

I poliziotti hanno proceduto in particolare ad accertare se tutte le strutture ricettive erano in possesso delle necessarie autorizzazioni sia di carattere amministrativo che  sanitario.

Nel corso degli accertamenti sono stati deferiti all’autorità competente anche tre gestori, due perché all’interno dei loro circoli venivano somministrati  alimenti e bevande alcoliche senza le necessarie autorizzazioni, il terzo perché aveva installato tre giochi elettronici di genere vietato.

I controlli operati in 7 circoli ricreativi del Borgo sono stati estesi anche a tutte le persone trovate al loro interno. Due sorvegliati speciali sono stati denunciati per le violazioni alla misura a loro imposta dall’autorità giudiziaria. Entrambi – 45 e 39 anni – sono stati trovati in compagnia di persone gravate da pregiudizi penali.

Un giovane di 24 anni, è stato inoltre segnato all’Ufficio Territoriale del Governo quale assuntore di sostanze stupefacenti, perché trovato in possesso di un grammo di hashish.

Numerosi i posti di controllo lungo le vie principali del Borgo: 212 persone e 117 automezzi controllati. Tre i conducenti denunciati per guida senza patente e due perché privi del copertura assicurativa. Cinque centauri multati perché sorpresi a bordo dei loro ciclomotori senza il previsto casco protettivo. Infine 14 sono stati i controlli a persone ristrette agli arresti domiciliari, uno dei quali è stato denunciato per evasione.