x

x

Contributi fitto-casa, c’è il bando. Domande entro il 12 febbraio

Oltre settecentomila euro per i contributi sui canoni di locazione. Nei giorni scorsi a lanciare l’allarme povertà è stato l’assessore Lucio Lonoce, nella sua nuova veste di sindaco facente funzione. Alla porta del Comune bussa ogni giorno gente che non ce la fa ad andare avanti. Nel giro di 24 ore – ha spiegato Lonoce – mi sono stati presentati venti casi disperati.

Quindi il bando per l’assegnazione dei contributi dei canoni di locazione. Dal Comune fanno sapere che è fissato alle ore 12 del 12 febbraio 2014 il termine ultimo per la presentazione delle domande per l’assegnazione dei contributi ad integrazione dei canoni di locazione per l’annualità 2012.

I fondi messi a disposizione dalla Regione Puglia per sostenere le famiglie e far fronte alle spese per i canoni di locazione arrivati a Taranto ammontano a 583.362,02 euro, cui si aggiungono 131.672,42 euro stanziati dal Comune di Taranto a titolo di quota di cofinanziamento a carico del Bilancio Comunale 2013, che consentirà l’integrazione con una ulteriore premialità già destinata dalla Regione.

Il contributo, come prevede l’avviso pubblicato dalla Direzione Servizi Sociali, è riservato alle famiglie il cui reddito non superi la soglia dei 12.506 euro annui (elevabile a 14.000 nei casi specificatamente indicati dal bando). Potranno avvalersene i cittadini italiani o di uno Stato dell’Ue oppure comunque in Italia da almeno dieci anni, che risiedano a Taranto in un immobile condotto in locazione come abitazione principale sulla base di un contratto regolarmente registrato, purché non sia ubicato in zona di pregio e di superficie non superiore a 95 mq, salvo i casi indicati nel bando e comunque entro il limite massimo di 119 mq.

“D’intesa con il Sindaco e con la Giunta – spiega l’assessore alle Politiche Sociali Lucia Viafora – stiamo indirizzando le nostre azioni di governo a sostegno di quella considerevole porzione della comunità duramente segnata e provata dal disagio sociale e dall’insufficienza di risorse economiche che non assicura neanche i livelli minimi di qualità della vita. In questo senso e con la massima attenzione ai bisogni più urgenti della collettività e soprattutto delle fasce più deboli si inserisce la misura del contributo per il canone di locazione come azione di sostegno e di vicinanza.”

Il modello di domanda di partecipazione può essere ritirato presso l’apposito sportello della Direzione Servizi Sociali, oppure scaricato dal sito del Comune di Taranto Sezione Bandi Concorsi –Avvisi dove è consultabile anche il bando. Dopo la compilazione, le domande potranno essere consegnate alla Direzione Servizi Sociali – via Veneto 83 – Taranto nei giorni di lunedì-mercoledì-venerdì dalle 15,00 alle 17,00 oppure spedite a mezzo raccomandata (farà fede la data di timbro postale) indirizzata a Comune di Taranto Direzione Servizi Sociali – Via Veneto n.83 – 74122 Taranto in busta chiusa sulla quale dovrà essere riportata la dicitura “Bando Contributo integrativo canone di locazione – anno 2012”.

Per informazioni, consulenza, ritiro e consegna delle domande, è possibile rivolgersi anche presso le sedi dei sindacati degli inquilini: Ania c.so Piemonte, 97  – 099 7390293; Ugl Assocasa via Marche, 8 – 099 7368332; Federcasa Confsal via Cavallotti, 153 – 099 4535421; Sicet  via Crispi, 104 – 099 4520656; Sunia via Campania, 15 – 099 7351133; Uniat via Emilia, 153 – 099 7354924; Unione Inquilini via Japigia, 27 – 099 2310046.