x

x

A lanciare Taranto ci pensa il Liceo

TARANTO – Taranto arriva per la prima volta alla fiera mondiale del turismo. All’Itb di Berlino sarà presentato il progetto “Lo Jonio cuore dell’EuroMediterraneo”, per divulgare le eccellenze della città e della Provincia Jonica, nei settori storico-culturale, paesaggistico-naturalistico ed enogastronomico.

Il Liceo Aristosseno è capofila di una rete formativa Scuola-Territorio (costituita da Camera di Commercio di Taranto, Comitato per la Qualità della Vita, Università degli Studi di Bari – Polo Universitario Jonico, estendendo l’invito anche alle Confraternite del Carmine e dell’Addolorata e di San Domenico) che sarà impegnata dal 5 al 9 marzo nella fiera. ´Attraverso una pubblicazione di 147 pagine – spiega il Preside del Liceo Aristosseno Salvatore Marzo – vogliamo far conoscere Taranto e le sue eccellenze. Con didascalie e immagini vorremmo intercettare flussi turistici per condurli nel nostro territorio. Il progetto oltre che su cartaceo sarà utilizzabile gratuitamente anche su internet in diverse traduzioni. La nostra scuola parteciperà con due docenti e due studenti di madrelingua inglese e tedesca per comunicare al meglio i tesori di Taranto e dei 28 Comuni della Provincia Jonica, in continuità con la Campagna di promozione turistica “Questa è Taranto” implementata dalla Regione Puglia 2013. Come scuola abbiamo capito che dobbiamo comunicare le nostre eccellenze e avvicinare gli studenti al mondo dell’impresa, per creare benessere e permettere ai ragazzi di non andare via dalla città”.

Anche la Camera di Commercio si dimostra attenta all’internazionalizzazione, come evidenzia il Presidente Luigi Sportelli: “Questo è un progetto molto importante, è di grande interesse strategico per il territorio perché porta fuori dai confini tarantini gli studenti, futura classe dirigente. Certo sarebbe opportuno dotare questi studenti di un aeroporto funzionante nella nostra provincia per facilitare i loro spostamenti. Bisogna investire in un futuro più adeguato al nostro territorio, uscire dalla cappa di negatività per dare una giusta connotazione di quello che siamo”. Il progetto è sponsorizzato anche dalla Subfor di Taranto. “La Subfor crede in questo progetto – dichiara il Presidente Nicola Spagnuolo – perché Taranto potrà mettere le sue ricchezze in vetrina, troppo spesso date per scontato, mentre altri territori ne hanno fatto il loro punto di forza. Vorrei che Taranto non fosse collegata alla diossina ma alla sua ricchezza”.

Il Presidente del Comitato per la Qualità della Vita Carmine Carlucci sottolinea: “Si tratta della prima volta che Taranto partecipa a una fiera internazionale del turismo, grazie al partenariato che vuole essere la fotografia della città in positivo. Inoltre saremo una delle poche università del territorio nazionale presenti a Berlino”. Alla conferenza di presentazione, presente anche Riccardo Pagano, delegato del Rettore per il Polo Jonico dell’Università di Bari.