x

x

Spacciava droga sul piazzale Fellini, preso un giovanissimo

Spacciava  hashish sul piazzale Fellini: giovanissimo preso dalla polizia. Nella tarda serata di ieri i poliziotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile hanno arrestato, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente, Angelo Pizzolla, tarantino incensurato di ventuno anni.

I “Falchi” da alcuni giorni avevano posto sotto attenzione il giovane che era stato notato arrivare in piazza Fellini nelle ore serali e incontrarsi con ragazzi notoriamente dediti al consumo di hashish. Più volte i poliziotti, nel corso di mirati servizi di appostamento, avevano accertato lo scambio “droga-soldi” tra Pizzolla e gli acquirenti. Nella tarda serata di ieri, intorno alle ore 23, gli agenti in borghese hanno deciso di porre fine all’attività di spaccio del presunto pusher intervenendo mentre quest’ultimo stava cedendo l’ennesima dose di droga.

Subito bloccato il ragazzo è stato trovato in possesso di circa 100 dosi di hashish” e di 85 euro, probabile provento dell’attività illecita
La successiva perquisizione domiciliare ha permesso agli agenti della questura di recuperare nel camera dal letto un  panetto di hashish del peso di 140 grammi e  il materiale necessario per il suo confezionamento. Al termine della mirata operazione antidroga Pizzolla è stato dichiarato in arresto e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, condotto nella casa circondariale di largo Magli. In aumento, purtroppo, giovanissimi incensurati che spacciano o consumano droga. Nelle settimane scorse sempre in piazza Fellini un altro insospettabile pusher era finito nella rete.

Erano stati i carabinieri del comando provinciale a far cadere nella trappola un insospettabile ventitreenne tarantino trovandolo in possesso di cento grammi di hashish.

Il giovane, sorpreso nei pressi del parco archeologico situato nelle vicinanza di piazza Federico Fellini era stato intercettato dai carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia  che avevano eseguito servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Al termine di una perquisizione dei militari dell’Arma che svolgono servizi antidroga in abiti borghesi, il giovane, assolutamente sconosciuto alle forze dell’ordine, era stato trovato in possesso della droga che aveva nascosto in una tasca del giubbino. Di fronte all’evidenza dei fatti non aveva  rilasciato alcuna dichiarazione in merito all’episodio che lo vedeva protagonista.

Al termine degli atti di rito il ventitreenne era stato condotto nella locale casa circondariale, a disposizione del pm di turno. Ieri sera un altro arresto per droga, nella stessa zona, di un altro giovanissimo incensurato.

Le forze di polizia hanno intensificato  i controlli in quella zona  dopo aver scoperto che viene spesso scelta dai pusher per spacciare hashish.